Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Rispondi
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

Ciao a tutti!
Premetto che sono una new-entry quindi devo ancora capire bene come funziona tutto qui :mrgreen:

Tra sei giorni (sabato 1 ottobre 2022) partecipo al "DawnToDusk300", un evento in Toscana riservato a tutti i cinquantini pre-2000 col mio Grillo LM del '90. Si tratta di una gara non competitiva dove bisogna percorrere 300 km (Firenze - Montalcino e ritorno) in meno di 12 ore circa.

Prima di scrivere questo post mi sono spulciato quanto più ho potuto tutti i topic riguardanti le elaborazioni di Ciao & Co. che mi interessavano e più o meno mi sono fatto un'idea, più che altro chiedo un consiglio a voi esperti se il mio è un setup che può funzionare o suggerite variazioni.

Intanto ciò che cerco non è più velocità e accelerazione, quanto un compromesso tra buona crociera e soprattutto affrontare le salite senza troppe difficoltà, considerato che avrò anche alle spalle un bauletto con tanica di scorta da 2l + attrezzi e robe varie.

La mia ricetta meccanica attuale è la seguente:
- Gruppo termico originale
- Carburatore SHA 12/12 originale
- Candela Bosch W7AC (+ una NGK B7HS di scorta)
- Marmitta Giannelli Original Power
- Mollette frizione Polini più dure
Mi manca solo da montare il 13/13 che ho acquistato con un getto 50 suggerito dal meccanico e dal ricambista.

Oggi intanto ho fatto qualche giro di prova: in rettilineo la max è di 47 km/h (GPS), con bauletto carico attaccato perdo circa 1/2 km/h.

Il mio dubbio attuale è se montare una puleggia posteriore da 80 visti marmitta e carburatore più performanti o lasciare l'originale da 90.
Più che altro perché dando uno sguardo alla roadmap avremo a che fare con tratti di strade bianche e parecchie salite e discese (altimetria totale 4977 mt lungo i 299 km); chi è dalla Toscana avrà sicuramente presente i colli del Chianti e della Valdorcia...

Scusate il papiro ma ci tenevo a essere il più esplicativo possibile

Grazie in anticipo se qualcuno risponderà in tempi brevi! [-o<
Jighen
Membro triciclo
Messaggi: 34
Iscritto il: sab ago 20, 2022 12:23 am
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 2 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da Jighen »

Io metterei sotto un bel 65, magari polini...
poi 13/13 puleggia originale e ginelli già in tuo possesso.
Questi utenti hanno ringraziato l autore Jighen per il post:
doctorgazz (mar set 27, 2022 9:15 pm)
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 11124
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 103 volte
Sei stato  ringraziato: 417 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

doctorgazz ha scritto: dom set 25, 2022 10:45 pm Ciao a tutti!
Premetto che sono una new-entry quindi devo ancora capire bene come funziona tutto qui :mrgreen:

Tra sei giorni (sabato 1 ottobre 2022) partecipo al "DawnToDusk300", un evento in Toscana riservato a tutti i cinquantini pre-2000 col mio Grillo LM del '90. Si tratta di una gara non competitiva dove bisogna percorrere 300 km (Firenze - Montalcino e ritorno) in meno di 12 ore circa.

Prima di scrivere questo post mi sono spulciato quanto più ho potuto tutti i topic riguardanti le elaborazioni di Ciao & Co. che mi interessavano e più o meno mi sono fatto un'idea, più che altro chiedo un consiglio a voi esperti se il mio è un setup che può funzionare o suggerite variazioni.

Intanto ciò che cerco non è più velocità e accelerazione, quanto un compromesso tra buona crociera e soprattutto affrontare le salite senza troppe difficoltà, considerato che avrò anche alle spalle un bauletto con tanica di scorta da 2l + attrezzi e robe varie.

La mia ricetta meccanica attuale è la seguente:
- Gruppo termico originale
- Carburatore SHA 12/12 originale
- Candela Bosch W7AC (+ una NGK B7HS di scorta)
- Marmitta Giannelli Original Power
- Mollette frizione Polini più dure
Mi manca solo da montare il 13/13 che ho acquistato con un getto 50 suggerito dal meccanico e dal ricambista.

Oggi intanto ho fatto qualche giro di prova: in rettilineo la max è di 47 km/h (GPS), con bauletto carico attaccato perdo circa 1/2 km/h.

Il mio dubbio attuale è se montare una puleggia posteriore da 80 visti marmitta e carburatore più performanti o lasciare l'originale da 90.
Più che altro perché dando uno sguardo alla roadmap avremo a che fare con tratti di strade bianche e parecchie salite e discese (altimetria totale 4977 mt lungo i 299 km); chi è dalla Toscana avrà sicuramente presente i colli del Chianti e della Valdorcia...

Scusate il papiro ma ci tenevo a essere il più esplicativo possibile

Grazie in anticipo se qualcuno risponderà in tempi brevi! [-o<
Ciao, se monti le mollette frixzione della polini sul 50 originale non guadagni nulla, anzi....scalda e basta. Ok per il 13/13 ma il getto che ti hanno "consigliato" è troppo piccolo....caspita hai un 48/49 sul 12/12 come puo' funzionare un 50 sul 13...non ci vuole una scienza. I carburatori 13/13 con taratura dellorto per filtri aria piaggio si/grillo/bravo2 erano equipaggiati con getto massimo da 58. Per il tipo di utilizzo che devi fare trova il "TUO" getto, la candela deve essere di un gradevole marroncino dopo una bella tirata.... Se cerchi qualcosa in più puoi utilizzare il filtro della malossi (è rumoroso) con un notevole aumento della respirazione del motore e relativo getto, comunque dovrai trovare il "TUO" :wink:
Tieni la puleggia di serie altrimenti dovrai pedalare.
olio di prima qualità al 2%, con wpower ancora meglio...
Questi utenti hanno ringraziato l autore RAFFAELLO per il post:
doctorgazz (mar set 27, 2022 9:15 pm)
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

Jighen ha scritto: lun set 26, 2022 3:40 pm Io metterei sotto un bel 65, magari polini...
poi 13/13 puleggia originale e ginelli già in tuo possesso.
Grazie!
Purtroppo adesso il tempo è poco per cercare un gt 65 nuovo, trovare qualcuno che me lo assembli a dovere e poi rodarlo.
L'ho previsto per lo "stage 2", che farò probabilmente prima della prossima estate, assieme a una campana Simonini in acciaio e la puleggia 80

Vediamo se le mie risorse economiche da studente universitario me lo permetteranno... ](*,)
Ultima modifica di doctorgazz il mer set 28, 2022 1:37 am, modificato 1 volta in totale.
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

RAFFAELLO ha scritto: lun set 26, 2022 7:12 pm
doctorgazz ha scritto: dom set 25, 2022 10:45 pm Ciao a tutti!
Premetto che sono una new-entry quindi devo ancora capire bene come funziona tutto qui :mrgreen:

Tra sei giorni (sabato 1 ottobre 2022) partecipo al "DawnToDusk300", un evento in Toscana riservato a tutti i cinquantini pre-2000 col mio Grillo LM del '90. Si tratta di una gara non competitiva dove bisogna percorrere 300 km (Firenze - Montalcino e ritorno) in meno di 12 ore circa.

Prima di scrivere questo post mi sono spulciato quanto più ho potuto tutti i topic riguardanti le elaborazioni di Ciao & Co. che mi interessavano e più o meno mi sono fatto un'idea, più che altro chiedo un consiglio a voi esperti se il mio è un setup che può funzionare o suggerite variazioni.

Intanto ciò che cerco non è più velocità e accelerazione, quanto un compromesso tra buona crociera e soprattutto affrontare le salite senza troppe difficoltà, considerato che avrò anche alle spalle un bauletto con tanica di scorta da 2l + attrezzi e robe varie.

La mia ricetta meccanica attuale è la seguente:
- Gruppo termico originale
- Carburatore SHA 12/12 originale
- Candela Bosch W7AC (+ una NGK B7HS di scorta)
- Marmitta Giannelli Original Power
- Mollette frizione Polini più dure
Mi manca solo da montare il 13/13 che ho acquistato con un getto 50 suggerito dal meccanico e dal ricambista.

Oggi intanto ho fatto qualche giro di prova: in rettilineo la max è di 47 km/h (GPS), con bauletto carico attaccato perdo circa 1/2 km/h.

Il mio dubbio attuale è se montare una puleggia posteriore da 80 visti marmitta e carburatore più performanti o lasciare l'originale da 90.
Più che altro perché dando uno sguardo alla roadmap avremo a che fare con tratti di strade bianche e parecchie salite e discese (altimetria totale 4977 mt lungo i 299 km); chi è dalla Toscana avrà sicuramente presente i colli del Chianti e della Valdorcia...

Scusate il papiro ma ci tenevo a essere il più esplicativo possibile

Grazie in anticipo se qualcuno risponderà in tempi brevi! [-o<
Ciao, se monti le mollette frixzione della polini sul 50 originale non guadagni nulla, anzi....scalda e basta. Ok per il 13/13 ma il getto che ti hanno "consigliato" è troppo piccolo....caspita hai un 48/49 sul 12/12 come puo' funzionare un 50 sul 13...non ci vuole una scienza. I carburatori 13/13 con taratura dellorto per filtri aria piaggio si/grillo/bravo2 erano equipaggiati con getto massimo da 58. Per il tipo di utilizzo che devi fare trova il "TUO" getto, la candela deve essere di un gradevole marroncino dopo una bella tirata.... Se cerchi qualcosa in più puoi utilizzare il filtro della malossi (è rumoroso) con un notevole aumento della respirazione del motore e relativo getto, comunque dovrai trovare il "TUO" :wink:
Tieni la puleggia di serie altrimenti dovrai pedalare.
olio di prima qualità al 2%, con wpower ancora meglio...

Ciao, grazie mille!

Ti dico, quando giravo ancora con la Sito originale avevo guadagnato qualcosa in partenza con le molle Polini (le avevo montate perché mi ero stancato di ritrovarmi ai semafori con la gente dietro che mi baciava la targa senza darmi il tempo di partire :evil: ), adesso che ho la Giannelli mi rendo conto che effettivamente sì continua a darmi lo sprint che mi serve ai semafori ma avverto un'eccessiva temperatura quando sono fermo. Eventualmente cosa può succedere in caso di surriscaldamento?

Per quanto riguarda il getto anch'io ho pensato che fosse piccolo, in base a quello che avevo letto su altri post avrei montato almeno un 52 o un 54, però mi sono comunque fidato. Tanto comunque prima di arrivare al getto devo arrivare al carburatore, che con mia brutta sorpresa mi son reso conto che per raggiungerlo devo separare telaio dalla culla, insomma mi aspetta una pioggia di madonne... :mrgreen:
Vedrò se riesco a procurarmene un altro prima della gara.

Per tutto il resto grazie ancora!
Ultima modifica di doctorgazz il mar set 27, 2022 9:14 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3846
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 34 volte
Sei stato  ringraziato: 170 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da prontolino »

Per quanto riguarda le molle frizione, sinceramente prima di montarle, sarei epr alleggerire un po le massette facendo un foro da circa 12 per 10 mm di profondità sulla testa della massetta dove c'è maggior alluminio.
Aggiungerei pure, che invece delle molle Polini, conviene (come più volte predicato da Claudio), tagliare il gancio della molla originale e piegare mezzo giro della ultima spira così da avere molle un pochino più tirate senza esagerare.... che abbinato a massette più leggere, migliora il tutto.
Circa la campana Simonini (ma si trovano ancora???) considera che ha la gola della cinghia, con un raggio maggiore, quindi allunga da sola il rapporto.... pertanto se la accoppi con un puleggia media, praticamente sei lunghissimo di rapportatura.

P.S. per un giro un po lungo, nonostante sia più amante del rapporto fisso a puleggia, il variatore è un innegabile vantaggio. Inoltre, una cilindrata maggiore è una spinta ben più utile di tanti altri artifici. Azzarderei anche un 75 tranquillo come il Polini.
Questi utenti hanno ringraziato l autore prontolino per il post:
doctorgazz (mer set 28, 2022 2:09 am)
ferrucci0
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: mar gen 18, 2022 1:44 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 4 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da ferrucci0 »

ero curioso, sono andato a vedere la pagina
https://raidtribe.com/dawntodusk300

cito: riservata esclusivamente a Vespe e motorini 50 cc

poi non so come si pongano...
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

prontolino ha scritto: mar set 27, 2022 3:32 pm Per quanto riguarda le molle frizione, sinceramente prima di montarle, sarei epr alleggerire un po le massette facendo un foro da circa 12 per 10 mm di profondità sulla testa della massetta dove c'è maggior alluminio.
Aggiungerei pure, che invece delle molle Polini, conviene (come più volte predicato da Claudio), tagliare il gancio della molla originale e piegare mezzo giro della ultima spira così da avere molle un pochino più tirate senza esagerare.... che abbinato a massette più leggere, migliora il tutto.
Circa la campana Simonini (ma si trovano ancora???) considera che ha la gola della cinghia, con un raggio maggiore, quindi allunga da sola il rapporto.... pertanto se la accoppi con un puleggia media, praticamente sei lunghissimo di rapportatura.

P.S. per un giro un po lungo, nonostante sia più amante del rapporto fisso a puleggia, il variatore è un innegabile vantaggio. Inoltre, una cilindrata maggiore è una spinta ben più utile di tanti altri artifici. Azzarderei anche un 75 tranquillo come il Polini.
Grazie mille,
Il trucco dell'alleggerimento massetta lo potrei fare dato che non mi sembra una cosa lunga come cambiare il mio carburatore (a tal proposito oggi mi è arrivato ma alla fine ho deciso di non sostituirlo adesso, che se poi succede magari che il getto non va bene devo riseparare telaio e culla e ricominciare da capo ](*,)). Vedrò tra l'altro di recuperare le molle originali che ho conservato da qualche parte.

Per la campana Simonini sì, si trova quella in acciaio bonificato con alettatura in cima e pensavo di prenderla più avanti (che secondo me ci sparano dei prezzi folli!), ma se la puleggia interna dici che è più grande allora magari lascio su la posteriore originale e amen.
Ehhh lo so, se avessi avuto il variatore non avrei nemmeno disturbato nessuno, ma sul telaio c'ho scritto "M" e non "V"... :ANAL:

Avevo pensato anch'io a un 75 ma mi sembrava un po' too much. Se volessi rimanere tipo sul 65 che gt ci sarebbe non troppo "pompato"? E tra l'altro - curiosità mia - lo spinotto originale del Grillo che voi sappiate è da 10 o 12?
Ultima modifica di doctorgazz il mer set 28, 2022 10:49 am, modificato 6 volte in totale.
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

ferrucci0 ha scritto: mar set 27, 2022 7:08 pm ero curioso, sono andato a vedere la pagina
https://raidtribe.com/dawntodusk300

cito: riservata esclusivamente a Vespe e motorini 50 cc

poi non so come si pongano...
Ciao, avrai visto che è aperto a tutti i ciclomotori, motocicli e scooter purche di 50 cc a libretto e costruiti entro e non oltre il 2000, non ci sono restrizioni su marche e modelli.

Comunque se hai piacere ti lascio il link alla lista dei partecipanti che è consultabile; giusto per darti un'idea della varietà a parte Vespe, Ciao, Si, e compagnia bella c'è chi si presenta con un Honda Super Cub 50 o addirittura col Velosolex: https://raidtribe.com/equipaggi-dawntodusk300/ :supz:
Ultima modifica di doctorgazz il mer set 28, 2022 10:55 am, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 6575
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 70 volte
Sei stato  ringraziato: 313 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da claudio7099 »

visto il poco tempo io lo terrei originale e farei la prima ,poi l'anno prossimo visto che sai come funziona tenterei un eleborazione ,ma hai tutto l'inverno e la primavera per decidere
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3846
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 34 volte
Sei stato  ringraziato: 170 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da prontolino »

Concordo con il ragionamento di Claudio.
Ormai, a mano che non hai già tutto in casa, vai con il motore che hai e fai esperienza. Poi anche in base a quella, capisci se serve un motore da allungo o da tiro

Circa il montaggio del variatore al posto della puleggia, posso assicurarti che se per sbaglio dovessero controllare il libretto e questo corrisponde con i numeri di telaio, hai finito di preoccuparti. Nessuno viene a sindacare che quel telaio esce con il variatore o con la puleggia. L'importante avere sempre una estetica quanto più pulita e normale possibile.

Partecipa, raccontaci e poi magari ragioniamo su cosa cambiare ....e divertiti
CACCIA
Membro 50cc
Messaggi: 723
Iscritto il: mar lug 26, 2005 8:43 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 30 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da CACCIA »

io andrei quasi stock... fai le fasce sul tuo.. un ottimo olio, la sito plus filtro magari piu aperto e rivedi la carburazione... non conosco bene la zona ma immagino colline e sali scendi... tieni la puleggia originale... ps è elettronico immagino...
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Resoconto DawnToDusk300

Messaggio da leggere da doctorgazz »

Ciao ragazzi, eccomi qua!

Tornato finalmente al pc e posso raccontarvi finalmente com'è andata.

Intanto, sicuramente, è stata un'esperienza incredibile che consiglio caldamente a tutti! I colli del Chianti e la Val D'Orcia, detto da chi non li aveva mai visti, sono mozzafiato. Prossima edizione primavera 2023 (date da definire), potete vedere tutto sul sito https://raidtribe.com/dawntodusk300/

Dunque, veniamo a noi: mi sono dovuto ritirare. Motivo, cinghia di trasmissione sfilacciata dopo 280 km su 300. Mea culpa tra l'altro che non l'avevo cambiata prima di partire...

Ad ogni modo la pagella prestazionale del Grillo è la seguente:
- SUL PIANO: a pieno carico e gas spalancato ha tenuto costanti i 37-42 km/h, considerate i miei quasi 70 kg più un'altro ventino tra benzina di scorta nelle valige laterali e il bauletto con trousse attrezzi e abbigliamento antipioggia (che tanto per cambiare non è servito data la bellissima giornata...). Meccanicamente parlando ha tenuto botta sempre e sono certo che sarebbe arrivato fino al traguardo senza problemi (*per rispondere a CACCIA: no, il mio non è elettronico bensì a puntine*).
- IN SALITA: già dalle prime salite si è vista la fatica che faceva il motore (la Giannelli sicuramente lo aiutava a respirare meglio), ma ancora di più la frizione che chilometro dopo chilometro slittava sempre di più e scaldava un casino. Va detto che gran parte del viaggio era un susseguirsi di salite e discese più o meno ripide e la cinghia non era di tipo dentato quindi sicuramente ciò non ha aiutato, però da circa metà strada pure a partire ai semafori sentivo che il motore tendeva ad andare un po' fuorigiri perche o la frizione o la cinghia slittava.

In conclusione:
- Il mio obiettivo comunque rimane: raggiungere e/o superare l'agognato tetto dei 50 di crociera, che penso a pieno carico corrispondano a 45.
- Fatta eccezione per quelle salite dove comunque era necessario pedalare data la ripidità, se le massette nella campana trovavano grip il Grillo riusciva ad andare su, ma sempre molto lentamente, a circa 10 km/h minimo.


Ho capito che in questa gara, dato il meteo inizialmente incerto, avevo caricato la moto fino al limite quindi mi aspetto per la prossima volta (...spero...) di non avere un bagaglio così pesante, ma parlando con alcune persone durante la gara mi hanno suggerito come voi il Polini 75, che dà sicuramente una man forte a livello prestazionale e che abbinato a un variatore sicuramente mi porta ovunque.

Prendendo quanto detto finora cosa mi consigliate? Tengo monomarcia e metto magari una campana in acciaio o passo al variatore?

Grazie mille a tutti!

Vi allego qualche foto mia e dello staff che mi ha fotografato lungo la strada, così vedete i posti per i quali son passato e com'era allestito il Grillo:
Allegati
MDR_0246.jpg
DJI_0277.jpg
20221001_105416.jpg
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 11124
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 103 volte
Sei stato  ringraziato: 417 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Complimenti, variatore tassativo e anche il tuo 50tino ti sorriderà.... e gli amici di viaggio ci passi sopra :)
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
CACCIA
Membro 50cc
Messaggi: 723
Iscritto il: mar lug 26, 2005 8:43 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 30 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da CACCIA »

variatore e cambia dal giorno alla notte... sopratutto sulle salite
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3846
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 34 volte
Sei stato  ringraziato: 170 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da prontolino »

Alla fine arrivi a renderti conto di cosa ti si consigliava, sia per la cilindrata che per il variatore.
Considera che sono mezzi pensati per l'uso urbano o l massimo un giretto fuori porta, pertanto 300 km, non è proprio il suo terreno.
Comunque sia, penso che se gli fai una preparazione "da viaggio" con aumento di cilindrata, variatore e rapportatura giusta, un carburatore da 13 che lo fa respirare un pochino meglio.... e condisci il tutto con una buona miscela e un andamento che non lo sforzi a morte, ti toglierai delle belle soddisfazioni!!
doctorgazz
Membro triciclo
Messaggi: 8
Iscritto il: dom set 25, 2022 8:31 pm
Ha ringraziato: 5 volte
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da doctorgazz »

prontolino ha scritto: lun ott 10, 2022 3:00 pm Alla fine arrivi a renderti conto di cosa ti si consigliava, sia per la cilindrata che per il variatore.
Considera che sono mezzi pensati per l'uso urbano o l massimo un giretto fuori porta, pertanto 300 km, non è proprio il suo terreno.
Comunque sia, penso che se gli fai una preparazione "da viaggio" con aumento di cilindrata, variatore e rapportatura giusta, un carburatore da 13 che lo fa respirare un pochino meglio.... e condisci il tutto con una buona miscela e un andamento che non lo sforzi a morte, ti toglierai delle belle soddisfazioni!!

Eh infatti, almeno ho avuto modo di vedere effettivamente come si comportava in determinate condizioni e ho capito molte cose :idea:

Adesso comprato per 150 Euro un kit completo per conversione a variatore (usato ma in buone condizioni), che comprende variatore, frizione, distanziale, rondelle, dadi, mezzaluna e mozzo S (11,52 giri), tutti pezzi originali Piaggio.

Per il gruppo termico nuovo voglio aspettare, prima monto il variatore e il 13/13 che ho in casa e se vedo che i 50 li raggiungo/supero e vedo che tiene in salita potrei anche decidere di non passare neanche a una cilindrata più grande; staremo a vedere...

Ad ogni modo grazie a tutti per tutte le info, mi avete illuminato! :supz:
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 6575
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 70 volte
Sei stato  ringraziato: 313 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da claudio7099 »

occhi che il grillo a variatore aveva i rapporti più lunghi esistenti piaggio ,per via del cerchio da 14 credo ,quindi con 12 giri sarai molto corto
Questi utenti hanno ringraziato l autore claudio7099 per il post:
doctorgazz (gio ott 20, 2022 12:40 am)
CACCIA
Membro 50cc
Messaggi: 723
Iscritto il: mar lug 26, 2005 8:43 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 30 volte

Re: Elaborazione per lunghe percorrenze (Grillo)

Messaggio da leggere da CACCIA »

il 13 però senza collettore fatto rende nulla.... usando il volano a puntine leggero col variatore vedrai quanto diventa brioso....
Questi utenti hanno ringraziato l autore CACCIA per il post:
doctorgazz (gio ott 20, 2022 12:40 am)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti