pinasco deps + carter piaggio

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Buongiorno, come consigliato ho aumentato il ritardo dell'albero passando da 62 gradi a 82 gradi musurati col disco graduato ottenendo una fase totale di 204 gradi. Montato il motore e provato in garage è partito subito e tiene il minimo alla perfezione, ora appena possibile lo provo su strada e vediamo se sono andato nella direzione giusta.
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 10832
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 84 volte
Sei stato  ringraziato: 337 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Ma non conosci vie di mezzo?? Da 60 a 80 così senza pensieri... pazienza :mrgreen:

Be a prescindere dal risultato. .. SFATATO IL MITO CHE A 80 GRADI NON TIENE IL MINIMO O NON SI ACCENDE 8)
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Raffa hai ragione ma ormai ho poco tempo da dedicare e non ho voglia di smontare e montare in continuo quindi sono andato subito al sodo comunque effettivamente parte e tiene benone il minimo, è proprio vero che c'è sempre da imparare e soprattutto bisogna sempre toccare con mano.
Non mi sono mai spinto così tanto sul ritardo, sono rimasto sempre abbastanza legato alla regola che viene consigliata da polini aumentanto l'anticipo all'occorrenza ma mai così tanto sul ritardo.
Magari stasera nei miei giri notturni lo provo.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Buongiorno, ieri ho provato il motorino e devo dire che il piccolo pinasco ha digerito bene le modifiche effettuate.
Dopo aver aumentato il ritardo il motore mi è sembrato decisamente più allegro, confermo che parte benissimo e sta al minimo senza nessun problema.
Provando su strada forse è un pelino più lento nei primi metri ma finalmente ora quando entra in coppia si sente molto bene, la progressione è buona e come velocità di punta ho raggiunto i 72 km/h.
Come velocità speravo meglio comunque torno in garage e al posto della molla gialla monto la polini oro che mi risulta sia la più dura del lotto abbinata a rulli da 4,6 gr polini.
Riprovo su strada e il motore si trova decisamente più a suo agio nella nuova configurazione ma si sapeva che il deps deve girare molto alto comunque mi lancio in rettilineo ma la velocità rimane invariata.
Rientro in garage e decido di provare una proma circuit modificata con collettore da 27 che ha una pancia decisamente più generosa della toobad, esco in strada e aprezzo subito la spinta che con la circuit è migliorata nettamente così curioso mi rimetto in carena sul rettilineo e con piacevole sorpresa stacco a una velocità di 75 km/h cambiando soltanto lo scarico...
Attualmente sono abbastanza soddisfatto, la spinta è molto buona manca solo qualcosa in velocità dato che col lamellare e col 19 senza troppi aggiustamenti aveva segnato 82 km/h, ora sono indeciso se aumentare ancora il ritardo col rischio di andare troppo oltre oppure mettere mano al cilindro, devo comunque ancora provarlo con un volano pesante dato che ora ho quello leggero, potrei provare a chiudere un pelino le puntine e se non mi arrestano ho uno scarico da 30 credo simonini o roba simile che ad occhio ha delle dimensioni decisamente più generose tipo la marmitta dedicata che pinasco indicava per il kit.
Confermo che il cilindro è instancabile, quando allunga non molla mai come se non avesse mai fine :mrgreen:
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 10832
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 84 volte
Sei stato  ringraziato: 337 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

non toccare il cilindro... continua con prove sui dettagli... tenuta valvola decompressore, rdc, taratura e marmitta...
strano che non hai mai parlato di getto perché cambia parecchio con due fasi diverse come le tue...e rulli...?

Non toccare oltre il ritardo.
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3254
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 101 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da prontolino »

Mi sono capitati di vedere fasature di dischi rotanti da oltre 200°, ma erano motori abbondantemente spinti (kart) .... su un motore Piaggio, mi sembrano tantissimi... infatti sull'albero che ho fatto con lo scivolo, lo avevo ridotto
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

La fase totale è 204 gradi e ne sono sicuro, la valvola l'avevo smerigliata da nuova ma posso ricontrollare, come getto dovrei avere credo un 67 ma non ne sono sicuro.
Per quanto riguarda la carburazione l'unica differenza che ho notato da quando ho "operato" per la prima volta l'albero è che ora al minimo se lo lascio girare un pò si riempie troppo e quando apro il gas borbotta e fuma finchè non si pulisce ma è un difetto che si presenta solo se lo lascio girare un pò al minimo.
Purtroppo il 13 non permette una carburazione corretta, mi piacerebbe controllare la candela dopo uno sparo ma l'idea di fermarmi al buio in zone poco affidabili non mi entusiasma molto...
Proverò con un volano pesante e una regolazione diversa delle puntine prima di controllare il rc.
Prontolino gli alberi più spinti tipo il vecchio pinasco arrivano a 180 gradi circa che se montati su speed engine arrivano a 200 gradi quindi mi sembra realistico.
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 5399
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 33 volte
Sei stato  ringraziato: 178 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da claudio7099 »

a seconda del tipo si valvola si và anche oltre i 200 totali ,quelli che hanno detto "io monto un getto da 90 sul 13-13" superano abbondante i 220°totali valvola compresa
Gian76
Membro 50cc
Messaggi: 422
Iscritto il: dom gen 31, 2016 9:22 pm
Ha ringraziato: 23 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Gian76 »

Confermo, si puo' azzardare fasature stellari anche sui nostri blocchi piaggio..attualmente sto usando un'albero che ho fatto con
fasatura 150° anticipo 80° ritardo, fasatura totale 230° (valvola compresa) e funziona benissimo!
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Ragazzi mi state tentando con queste fasature, stiamo andando oltre gli schemi :D
Pensavo: una chiavetta disassata potrebbe darmi una mano?
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 5399
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 33 volte
Sei stato  ringraziato: 178 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da claudio7099 »

se le puntine non riesci ad aprirle a 0,55-0,6 si ,puoi provare ma devi portarle al minimo 0,2-0,3 e occhio alle temperature testa scalda parecchio sul puntine
con fasature esagerate la carburazione al minimo peggiora con il 13-13 ,non avendo il doppio getto diventa difficile gestirlo ,forse con un air-box si gestisce meglio
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Attualmente le puntine sono regolate a 0.55 ma pensandoci se voglio privilegiare la spinta agli alti dovrei chiuderle un pò, l'anticipo variabile aumenta a bassi giri e diminuisce col crescere dei giri no?
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 5399
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 33 volte
Sei stato  ringraziato: 178 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da claudio7099 »

si le centraline variabili funzionano in quel modo ...sulle istruzioni pinasco mi pare indicasse 0,6 di distanza puntine ,ma io non ci sono mai riuscito anche con componenti nuovi (credo sia dovuto alle cagate che vendono come ricambi),max 0,5
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2772
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 33 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da mauro70 »

Ciao Sima.
Una curiosità: quanto sei fasato di scarico?
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Allora come scarico siamo a 178 gradi, il cilindro mi risulta sia originale tranne che per la rettifica a 43,4.
Claudio prima di usare questo cilindro l'anno scorso ho rovistato su tutto il sito per cercare nozioni su questo deps, ho raccolto molte informazioni utili che dovrei andare a rispolverare.
Pensandoci rispetto alle prime uscite dove a stento arrivava a 60 km/h ho fatto un passo avanti notevole, non mi dispiacerebbe arrivare a 80 km/h anche con questa configurazione e poi devo dire che i carter funzionano perfettamente anche con lo scalino sul piano d'appoggio del cilindro così mi sono risparmiato un pò di soldini :wink:
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

claudio7099 ha scritto:a seconda del tipo si valvola si và anche oltre i 200 totali ,quelli che hanno detto "io monto un getto da 90 sul 13-13" superano abbondante i 220°totali valvola compresa
io sul alcuni motori ho 165° in apertura e 65° in chiusura . Totale 230 Getto 90-98 in base al gt
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

Sima ha scritto:La fase totale è 204 gradi e ne sono sicuro, la valvola l'avevo smerigliata da nuova ma posso ricontrollare, come getto dovrei avere credo un 67 ma non ne sono sicuro.
Per quanto riguarda la carburazione l'unica differenza che ho notato da quando ho "operato" per la prima volta l'albero è che ora al minimo se lo lascio girare un pò si riempie troppo e quando apro il gas borbotta e fuma finchè non si pulisce ma è un difetto che si presenta solo se lo lascio girare un pò al minimo.
Purtroppo il 13 non permette una carburazione corretta, mi piacerebbe controllare la candela dopo uno sparo ma l'idea di fermarmi al buio in zone poco affidabili non mi entusiasma molto...
Proverò con un volano pesante e una regolazione diversa delle puntine prima di controllare il rc.
Prontolino gli alberi più spinti tipo il vecchio pinasco arrivano a 180 gradi circa che se montati su speed engine arrivano a 200 gradi quindi mi sembra realistico.
il vecchio pinasco (attuale mazzucchelli amt 202) montato su carter originali con valvola lunga può sfiorare i 215 complessivi (230 se ritoccata) . Su speed engine vengono misure da matti. Ma posso confermare che funziona perfettamente , puoi trovarti oltre i 170 solo in apertura, "assurdo". Ma il ciao non è un disco rotante normale e tra l'aspirazione e la camera manovella c'è un bel freno (l' albero) che ritarda il moto della massa gassosa ( e sicuramente la rallenta) ...per questo un albero 145/60 va 2 volte tanto uno 120/60... perchè bisogna recuperare questo gap.... mettendo in moto il giochino prima... Almeno questa è l'idea che mi sono fatto
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

il problema di questo cilindro comunque è la coppia altissima derivante dalle altezze di travaso adatte a circuiti come Adria , per prendere la coppia gli serve un miracolo :ANAL: .
li puoi trovare da 133 a 126 circa (venivano tutti diversi e dipende da come li monti, ma considera che sia basettato per avere il pistone a filo sopra)
significa che puoi avere potenza utilizzabile dai 7-000 8-000 se sei fortunato e la marmitta aiuta (esempio circuit) .
Appunto o gli fai una trasmissione (e marmitta) per poi farlo attaccare a quei valori (impossibile) senza mai farlo andare sotto (ove c'è il vuoto piu assoluto) o non andrà mai significativamente da soddisfarti. Se già rivedi abbassando il cilindro (puoi anche tornire il pistone per evitare esca sopra, io ad esempio l ho fatto piatto e ho rubato 1.6 mm se ricordo bene e non è poco) . Alla fine se lo fai stare tra i 120-124 di travaso è tarabile, ma ti possono servire rulli di 3,0 -3,3 - 3,5 in base alla marmitta. E una molla che apra bene per non imballarlo (esempio la oro mi toglieva molto in finale rispetto alla gialla, quest ultima però mi sacrificava la partenza---- la molla oro ha piu spire che non consentono al correttore di aprirsi come lo farebbe con una gialla , si frega un pò di escursione in finale )
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3254
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 101 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da prontolino »

Posso confermare che quel cilindro a suo tempo lo montai con una aspirazione lamellare laterale e carburatore da kart da 24. Il tutto assieme ad uno scarico da da 28 ( vado a memoria) e Simonini lunga (quella in linea con il silenziatore oltre la ruota dietro).
Da fermo girava come una moto da corsa, ma in movimento era una sola clamorosa.... Inoltre, giusto per peggiorare le cose, eravamo anche a puleggia.
Purtroppo l'inesperienza non aiutava a migliorate la cosa e quindi alla fine é stata una delusione.
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

prontolino ha scritto:Posso confermare che quel cilindro a suo tempo lo montai con una aspirazione lamellare laterale e carburatore da kart da 24. Il tutto assieme ad uno scarico da da 28 ( vado a memoria) e Simonini lunga (quella in linea con il silenziatore oltre la ruota dietro).
Da fermo girava come una moto da corsa, ma in movimento era una sola clamorosa.... Inoltre, giusto per peggiorare le cose, eravamo anche a puleggia.
Purtroppo l'inesperienza non aiutava a migliorate la cosa e quindi alla fine é stata una delusione.
Un pò la marmitta troppo aperta (confrontata ad una fire , una circuit, ecc va un decimo tanto) , un pò il diametro del carburatore che innalza i regimi di rotazione e ti sei ritrovato con la potenza a regimi inutilizzabili.

Io montandoci l Fm vecchia che è nata per cilindri polini / athena (quindi fasi contenute, partenza al massimo e potenza massima "bassa" ) l ho un pò riempito sotto ma rispetto ai cilindri fasati piu bassi rimane comunque svantaggiato e avrebbe bisogno della sua marmitta accordata (che sto cercando di realizzare da qualche mese con grandissime difficoltà) per poi essere comunque utilizzato con una frizione che attacchi solo ed esclusivamente in coppia pena fermone totale. Quindi posto un video della prova con vecchio modello di Fm IN PULEGGIA in modo da rendere chiaro come eroga questo cilindro in questa configurazione originale (180 128 125 115 quello del video).... Si noterà buco da partenza da fermo fino ai 3-4000 giri....Dove arriva una lieve spinta che lo fa andare giusto avanti.... Per poi esplodere a 7-8000 giri con allungo a sfiorare i 10.000. Insomma 3000 giri di range utilizzabile. acchiapparci con la taratura della trasmissione in questo caso è una bella rogna


test in puleggia e sc 22 (partenza da fermo nel minuto 00:20 del video)

https://www.youtube.com/watch?v=p9m8Lcd7s38

differenza erogazione con solo sc 27

https://www.youtube.com/watch?v=n3C-pAwmR_A
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3254
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 101 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da prontolino »

Frulla veramente bene in alto.
Quindi per funzionare deve lavorare il alto e in fuorigiri come un vecchio 100 che arrivava a 19.000 giri ma la potenza massima la dava a 12.000 e si viaggiava con rapportature cortissime.
oppure altro esempio simile è la minimoto che lo stesso con motori piccoli e monomarcia, attacca la frizione a regimi altissimi e quindi tutto è spostato molto in alto e solo la frizione deve essere ben robusta da supportare giri e attrito.

Comunque questo video prova benissimo che la nostra inesperienza all'epoca era la base di tutto.
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 10832
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 84 volte
Sei stato  ringraziato: 337 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

alessandro ha scritto:
prontolino ha scritto:Posso confermare che quel cilindro a suo tempo lo montai con una aspirazione lamellare laterale e carburatore da kart da 24. Il tutto assieme ad uno scarico da da 28 ( vado a memoria) e Simonini lunga (quella in linea con il silenziatore oltre la ruota dietro).
Da fermo girava come una moto da corsa, ma in movimento era una sola clamorosa.... Inoltre, giusto per peggiorare le cose, eravamo anche a puleggia.
Purtroppo l'inesperienza non aiutava a migliorate la cosa e quindi alla fine é stata una delusione.
Un pò la marmitta troppo aperta (confrontata ad una fire , una circuit, ecc va un decimo tanto) , un pò il diametro del carburatore che innalza i regimi di rotazione e ti sei ritrovato con la potenza a regimi inutilizzabili.

Io montandoci l Fm vecchia che è nata per cilindri polini / athena (quindi fasi contenute, partenza al massimo e potenza massima "bassa" ) l ho un pò riempito sotto ma rispetto ai cilindri fasati piu bassi rimane comunque svantaggiato e avrebbe bisogno della sua marmitta accordata (che sto cercando di realizzare da qualche mese con grandissime difficoltà) per poi essere comunque utilizzato con una frizione che attacchi solo ed esclusivamente in coppia pena fermone totale. Quindi posto un video della prova con vecchio modello di Fm IN PULEGGIA in modo da rendere chiaro come eroga questo cilindro in questa configurazione originale (180 128 125 115 quello del video).... Si noterà buco da partenza da fermo fino ai 3-4000 giri....Dove arriva una lieve spinta che lo fa andare giusto avanti.... Per poi esplodere a 7-8000 giri con allungo a sfiorare i 10.000. Insomma 3000 giri di range utilizzabile. acchiapparci con la taratura della trasmissione in questo caso è una bella rogna


test in puleggia e sc 22 (partenza da fermo nel minuto 00:20 del video)

https://www.youtube.com/watch?v=p9m8Lcd7s38

differenza erogazione con solo sc 27

https://www.youtube.com/watch?v=n3C-pAwmR_A
peccato che le cinghie slittano....non reggono l'entrata in coppia...
Questi utenti hanno ringraziato l autore RAFFAELLO per il post:
alessandro (dom ott 29, 2017 6:13 pm)
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Diciamo che pinasco ha provato questo cilindro in assenza di gravità....
Scherzi a parte vedo che non sono l'unico che è rimasto un pò dubbioso su questo cilindro, per come va ora ed avendo soltanto il 13 che lo alimenta diciamo che non va malissimo contando che la prima volta che l'ho usato a stento arrivava a 60 km/h. Rispetto al lamellare così si sente bene quando entra in coppia e spinge relativamente bene, manca un pò di velocità ma su quello si può lavorare. Peccato non avere un contagiri, sarei curioso di vedere quanto prende comunque farò un video da condividere :wink:
Gian76
Membro 50cc
Messaggi: 422
Iscritto il: dom gen 31, 2016 9:22 pm
Ha ringraziato: 23 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Gian76 »

alessandro ha scritto: io sul alcuni motori ho 165° in apertura e 65° in chiusura . Totale 230 Getto 90-98 in base al gt
Tutto questo con che carburatore e che filtro?
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

Niente, ieri l'ho provato con volano da 1,3kg ed ho perso 2 km/h. Nulla di trascendentale però dubito che nella configurazione attuale posso cavarci ancora molto come prestazioni. Ho fatto un video appena riesco a caricarlo lo pubblico
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

Gian76 ha scritto:
alessandro ha scritto: io sul alcuni motori ho 165° in apertura e 65° in chiusura . Totale 230 Getto 90-98 in base al gt
Tutto questo con che carburatore e che filtro?
Sha 13.13 non toccato, raccordo valsir , tubo dell'aspirapolvere e filtro in spugna. (vedi ramair, o filtro hm da incorporare all airbox)
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3254
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 101 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da prontolino »

Sima ha scritto:Niente, ieri l'ho provato con volano da 1,3kg ed ho perso 2 km/h. Nulla di trascendentale però dubito che nella configurazione attuale posso cavarci ancora molto come prestazioni. Ho fatto un video appena riesco a caricarlo lo pubblico
Visto che dato ragionando proprio sul tipo di volano da usare, volevo chiederti se a parte la perdita dei 2 km/h, hai notato altre differenze.
Scusa se te lo chiedo, in che configurazione sei??? Puleggia o variatore??
Gian76
Membro 50cc
Messaggi: 422
Iscritto il: dom gen 31, 2016 9:22 pm
Ha ringraziato: 23 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Gian76 »

alessandro ha scritto:
Gian76 ha scritto:
alessandro ha scritto: io sul alcuni motori ho 165° in apertura e 65° in chiusura . Totale 230 Getto 90-98 in base al gt
Tutto questo con che carburatore e che filtro?
Sha 13.13 non toccato, raccordo valsir , tubo dell'aspirapolvere e filtro in spugna. (vedi ramair, o filtro hm da incorporare all airbox)
Ok.. Mi sembrava strano con un normalissimo filtro malossi come monto io sul 13.
Grazie
Avatar utente
alessandro
Moderatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: lun lug 09, 2007 3:22 pm
Ha ringraziato: 110 volte
Sei stato  ringraziato: 54 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da alessandro »

Gian76 ha scritto: Ok.. Mi sembrava strano con un normalissimo filtro malossi come monto io sul 13.
Grazie
Con quel filtro li è difficile salire oltre un tot. A meno che non si cambi la spugna, ma il passaggio resta comunque limitato.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3926
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: pinasco deps + carter piaggio

Messaggio da leggere da Sima »

prontolino ha scritto:
Sima ha scritto:Niente, ieri l'ho provato con volano da 1,3kg ed ho perso 2 km/h. Nulla di trascendentale però dubito che nella configurazione attuale posso cavarci ancora molto come prestazioni. Ho fatto un video appena riesco a caricarlo lo pubblico
Visto che dato ragionando proprio sul tipo di volano da usare, volevo chiederti se a parte la perdita dei 2 km/h, hai notato altre differenze.
Scusa se te lo chiedo, in che configurazione sei??? Puleggia o variatore??
Sono a variatore, col volano pesante ho notato che il motore è pigro nel salire di giri ma avendo fatto 10km non posso dirti molto...
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Ciaoblu e 13 ospiti