Un 50 dal carattere variabile

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Sei alle prime armi? Scrivi su PRIMI PASSI
Rispondi
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Per non provare sempre con la sito plus ( che ritengo una gran marmitta) ho fatto un pensiero al ciao visto che ha passato la revisione.
Niente di esasperato ma dovrebbe essere un buon compromesso qualità / prezzo.
Immaginehostare immagini
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

In teoria le finestre non dovrebbero finire in asse con le spine di fermo fasce, ma avendo scelto la soluzione 2 unghiate simmetriche rispetto ai travasi, la posizione è obbligata.
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3194
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 97 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da prontolino »

Che sofferenza dover comprare i gelati solo per dover recuperare i bastoncini.... dura la vita del meccanico preparatore \:D/ \:D/
Questi utenti hanno ringraziato l autore prontolino per il post:
elo go! (sab mag 27, 2017 11:15 am)
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Tre dadi autobloccanti m7 e per questa sera stop.
La compressione questa volta è ok
Immaginefree image upload
Gian76
Membro 50cc
Messaggi: 373
Iscritto il: dom gen 31, 2016 9:22 pm
Ha ringraziato: 16 volte
Sei stato  ringraziato: 12 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da Gian76 »

mauro70 ha scritto:Per non provare sempre con la sito plus ( che ritengo una gran marmitta) ho fatto un pensiero al ciao visto che ha passato la revisione.
Niente di esasperato ma dovrebbe essere un buon compromesso qualità / prezzo.
Immaginehostare immagini
Io utilizzo la Fire vecchio modello, con silenziatore differente dal tuo, sono sicuro che rimarrai piacevolmente sorpreso pur essendo un' espansione commerciale!
Come sempre complimenti per le lavorazioni.
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

prontolino ha scritto:Che sofferenza dover comprare i gelati solo per dover recuperare i bastoncini.... dura la vita del meccanico preparatore \:D/ \:D/
Preparatore è una parola grossa...
Diciamo dilettante allo sbaraglio che è meglio :mrgreen:
Ciao Prontolino
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Gian76 ha scritto:
mauro70 ha scritto:Per non provare sempre con la sito plus ( che ritengo una gran marmitta) ho fatto un pensiero al ciao visto che ha passato la revisione.
Niente di esasperato ma dovrebbe essere un buon compromesso qualità / prezzo.
Immaginehostare immagini
Io utilizzo la Fire vecchio modello, con silenziatore differente dal tuo, sono sicuro che rimarrai piacevolmente sorpreso pur essendo un' espansione commerciale!
Come sempre complimenti per le lavorazioni.
Grazie Gian
Pensa che l'avevo comprata un anno fa.
Provata su un motore completamente originale svotava un sacco e la vendetti.
Oggi l'ho ricomprata nella speranza che su questo motore un po più allegro dia qualcosa in più della plus.
Vedremo...
Avatar utente
.Eliuz.
Membro 100cc
Messaggi: 3480
Iscritto il: mar gen 22, 2008 5:37 pm
Ha ringraziato: 9 volte
Sei stato  ringraziato: 6 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da .Eliuz. »

La Fire sui motori piccolini va da dio!
Son curioso di vedere come gira il tutto...
ES Racing
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Passiamo alla parte elettrica.
Col precedente montaggio causa interferenze eccessive, le sfere del cuscinetto sono partite e la rotazione era diventata a scatti.
Quindi cuscinetto nuovo e avanti...
Questa volta lo lascio schermato.
Immagineinvia immagini
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3194
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 97 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da prontolino »

Certo che ti conviene lasciarlo schermato... deve fare un movimento irrisorio, non perdi mica tanto in fluidità di movimento.
A momenti una bronzina autolubrificante faceva lo stesso effetto... ma ci sono "dilettanti precisini".... :partyman:
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Impianto elettrico interno finito.
Cavi inguainati.
Anse provate.
Procedo.
Immagineupload immagini
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Un video del primo test senza restare a piedi.
Per capire la variazione di anticipo è un po presto.
Lo devo provare di più.
Il problema attuale è che sotto un certo numero di giri si spegne, come se mancasse corrente.
E qui chiedo aiuto a voi.
https://youtu.be/t1yi-1A07lE
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Ho filmato il difetto.
Dal video purtroppo non capisce benissimo.
Praticamente quando chiudo il gas sembra sparire la miscela o la corrente. Poi appena lo apro riparte.
Ho controllato la scintilla e girando il variatore a mano la fa.
Ho cambiato anche il condensatore. In questo video monto il poliestere, ieri quello originale.
Carburatore 13 getto 60.
L'effetto è quello di avere un pulsante di spegnimento e continuare a premere e rilasciare.
Questo solo al minimo. Poi quando apro va.
Vi viene in mente qualcosa?
Grazie
https://youtu.be/blalhRo44IY
Avatar utente
claudio7099
Membro 125 sport cc
Messaggi: 5184
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 16 volte
Sei stato  ringraziato: 164 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da claudio7099 »

hai usato un filo rigido per il comando o è un filo intrecciato ,non vorrei che al minimo si sposti il piatto puntine ,si c'è la molla ,ma magari si muove lo stesso ....oppure è troppo posticipato e si spegne
hai tolto la patina dalle puntine prima di montarle ????
prova a diminuire l'apertura puntine a 0,3 e ad aumentare l'anticipo del piatto ,anche perchè a bassi giri tanto anticipo e con l'aumentare dei giri deve diminuire
dovrebbe essere giusto quello che hai fatto nel video con la levetta
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

claudio7099 ha scritto:hai usato un filo rigido per il comando o è un filo intrecciato ,non vorrei che al minimo si sposti il piatto puntine ,si c'è la molla ,ma magari si muove lo stesso ....oppure è troppo posticipato e si spegne
hai tolto la patina dalle puntine prima di montarle ????
prova a diminuire l'apertura puntine a 0,3 e ad aumentare l'anticipo del piatto ,anche perchè a bassi giri tanto anticipo e con l'aumentare dei giri deve diminuire
dovrebbe essere giusto quello che hai fatto nel video con la levetta
Grazie Claudio.
Il filo è quello intrecciato tipo quello dei freni.
La molla è piuttosto precaricata e la leva Shimano lega parecchio. A occhio sembra tutto stabile.
Puntine sono a 0.4.
Le puntine sono nuove ma non ho pulito la patina. Un colpetto di tela fine?
La cosa strana adesso che l'ho riprovato è che non lo fa solo al minimo.
A qualsiasi numero di giri se chiudo tutto il gas sembra mancargli tutto, corrente o benzina.
Poi appena apro anche leggermente il gas riparte.
Anche variando l'anticipo durante la marcia, il problema non cambia.
AnonymousC
Membro 50cc
Messaggi: 209
Iscritto il: mer apr 15, 2015 10:11 pm
Ha ringraziato: 18 volte
Sei stato  ringraziato: 4 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da AnonymousC »

Mauro, perdonami, ma non ti conviene mettere la levetta Shimano sul manubrio sinistro? In modo da regolarlo con la mano libera senza togliere o rendere difficoltoso la regolazione del gas con la mano destra?
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

AnonymousC ha scritto:Mauro, perdonami, ma non ti conviene mettere la levetta Shimano sul manubrio sinistro? In modo da regolarlo con la mano libera senza togliere o rendere difficoltoso la regolazione del gas con la mano destra?
L'ho messa a destra in realtà perché mi è capitato per le mani lo Shimano destra.
Probabilmente hai ragione.
Tra l'altro ho anche un comando Shimano sinistro....
Prossimo passo da fare.
Grazie
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Problema risolto. Carburatore.
Pulito il foro del minimo e aumentata il getto.
Oggi ho fatto circa 40 km compreso il monte cittadino (800 mt altitudine)
Non ha fatto una piega.
E fasato alto e gira alto. Sotto è scarso nonostante sito plus e rulli leggeri.
È il risultato che cercavo. Motore da allungo.
In realtà per il mio utilizzo, non è il mio motore. In montagna poco ci mancava che dovevo pedalare.
La variazione di anticipo accensione si sente molto in partenza.
Ai massimi giri non cambia un gran ché .
Bene dai.
Grazie a tutti e anche questo va in soffitta.
Si riparte con un altro motore.
Questa volta da montagna... 8)
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Ultimo ot prima di chiudere l'argomento.
Contro corrente questa volta vorrei salire di cc.
Un mulo da città montagna.
Il pensiero vola al pinasco.
43 o 46 ? Ghisa o alluminio ?
Oppure qualche link in argomenti sul forum.
Vedo differenze di prezzo notevoli tra in nero e in nuovo alluminio con testa 5 fori.
Grazie in anticipo a chi risponderà.
Avatar utente
claudio7099
Membro 125 sport cc
Messaggi: 5184
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 16 volte
Sei stato  ringraziato: 164 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da claudio7099 »

un ottimo cilindro da prezzi umani è il malossi 46,5 ,ma bisogna per forza rivedere rdc perchè è troppo elevato ,scalda e grippa facilmente se non rivisto ,io ho sul mio si ho l'athena 46 ma ho dovuto allargare leggermente la camicia nell'imbocco carter ,il pistone si piantava al fondo e secondo mè è un difetto che hanno riscontrato tutti e di fatti a tanti si è crepata la camicia ...io gli ho dato qualche centesimo in più e fino ad ora non si è rotto niente ,ho usato le griffe del tornio per aprire un pelo la camicia
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3194
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 97 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da prontolino »

Invece potresti ragionare di inventare un variatore di fase che eviti l'utilizzo del comando al manubrio. Sarebbe un salto avanti generazionale per questi motori (senza passare all'elettronica)
Ma la Fire???

Claudio, aprire la camicia con le griffe, è sicuramente un sistema funzionale... dato che parliamo di centesimi, ma non sai solo al pensarci che paura che avrei!
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

prontolino ha scritto:Invece potresti ragionare di inventare un variatore di fase che eviti l'utilizzo del comando al manubrio. Sarebbe un salto avanti generazionale per questi motori (senza passare all'elettronica)
Ma la Fire???

Claudio, aprire la camicia con le griffe, è sicuramente un sistema funzionale... dato che parliamo di centesimi, ma non sai solo al pensarci che paura che avrei!
La fire rende bene. Ma è anche bella rumorosa...
Per l'anticipo variabile automatico si potrebbe fare una cosa del genere:
Immagineupload immagini gratis
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3194
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 8 volte
Sei stato  ringraziato: 97 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da prontolino »

Si, fondamentalmente è un sistema.
Non ricordo i Motobi mi sembra avessero un sistema meccanico di variazione dell'anticipo, sarebbe da vedere se ha una soluzione differente che magari funziona meglio.
Quel sistema potrebbe andare sicuramente bene, visto che non ha grandi cose che possono dare malfunzionamenti... solo che non so se un motore Ciao genera sufficiente depressione da muovere la membrana e quindi tutto ciò che è collegato
Andrea#18
Membro triciclo
Messaggi: 40
Iscritto il: lun apr 24, 2017 4:47 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da Andrea#18 »

Salve sono un utente relativamente recente ma comunque è da 6/7 anni che faccio le mie prove ed esperimenti, ho letto e seguito con molta ammirazione i lavori di mauro70, alchè mi sono deciso a scrivere nel forum, per quanto riguarda il sistema meccanico automatico per muovere il piatto delle puntine, si potrebbe fare una cosa che sfrutta il movimento del variatore, in quanto, e correggetemi se vi sembra una cavolata, il momento della "cambiata" del variatore è un momento in cui il motore sta gradualmente prendendo giri ma anche entrando sotto sforzo e quindi gli farebbe comodo un cambiamento di fase.
Per il movimento si potrebbe fare un leveraggio che tiri il filo e poi un sistema che per esempio potrebbe essere un cuscinetto solidale al variatore con l'anello interno in modo che ruoti e, sull'anello esterno, che rimarrebbe fermo, fare in modo che agisca sul leveraggio, prima citato, durante la traslazione del variatore.
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Ciao Andrea e grazie.
Dai dai scrivi e condividi che ce né bisogno...
E poi non ti credere. Io sono un dilettante con una discreta manualità.
Purtroppo per ho ora ho dei risultati dubbi perché ho la fase di scarico troppo alta. Gira in alto ma sotto è scarso. Quindi una curva di erogazione non costante che vanifica in parte il variatore di fase. Ma sto provvedendo.
Per il sistema a variatore ci avevo pensato anche io.
Ma ci vedo due problemi:
L'anticipo sarebbe tutto e sempre a salire mentre in teoria quando sei in alto sarebbe meglio scendere.
Poi sarebbe molto legato al peso dei rulli e molle.
Potresti trovarti con un cambio di fase anticipo falsa rispetto al numero di giri del motore.
Si potrebbe ovviare portando il sistema puntine piattello alla destra del carterino facendo un secondo albero sporgente e variatore dedicato tipo spinterogeno. Ma resterebbe il primo problema.
Dai dai fuori le idee...
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

Come ogni prova che si rispetti, si smonta e si apre.
Nella foto che segue il risultato dopo un percorso misto di circa 100 km.
Oring cotto ma me l'aspettavo non essendo in viton.
Per le incrostazioni sul cielo del pistone non me ne intendo e chiedo consigli.
Immaginehost immagini
Avatar utente
.Eliuz.
Membro 100cc
Messaggi: 3480
Iscritto il: mar gen 22, 2008 5:37 pm
Ha ringraziato: 9 volte
Sei stato  ringraziato: 6 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da .Eliuz. »

Pulito sullo scarico per via delle maggiori temperature... La testa dovrebbe raccontare di più sulla simmetria della combustione...
Che olio usi?
ES Racing
mauro70
Membro 100cc
Messaggi: 2765
Iscritto il: mar lug 07, 2015 8:59 pm
Ha ringraziato: 20 volte
Sei stato  ringraziato: 31 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da mauro70 »

.Eliuz. ha scritto:Pulito sullo scarico per via delle maggiori temperature... La testa dovrebbe raccontare di più sulla simmetria della combustione...
Che olio usi?
Olio Tamoil super multi moto scooter 2t.
La testa si presenta come in foto.
La butterata interna sono i segni di un segger del motore precedente che si era fatto un giretto...
Immaginehost image
Avatar utente
.Eliuz.
Membro 100cc
Messaggi: 3480
Iscritto il: mar gen 22, 2008 5:37 pm
Ha ringraziato: 9 volte
Sei stato  ringraziato: 6 volte

Re: Un 50 dal carattere variabile

Messaggio da .Eliuz. »

Molte incrostazioni per un olio 100% sint.
Sembra uniforme la combustione, quindi un bel lavoro sui travasi, però davvero troppo sporco... In generale è sintomo di carburazione grassa, però magari nel periodo in cui presentava il problema che al minimo moriva, ha falsato i risultati... Senza ovviamente considerare forma della testa, squish e tutti gli altri parametri che influenzano la qualità della combustione...
ES Racing
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 2 ospiti