Trofei Malossi, ipermatic, mp1, mp2 parliamone..

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 10830
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 84 volte
Sei stato  ringraziato: 337 volte

Re: Trofei Malossi, ipermatic, mp1, mp2 parliamone..

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Da quel che ricordo potevano partire spingendo con i piedi e non partivano a razzo come nel cross e in pista oggi.....

Poi una volta lanciato in quelle piste e con quella rapportatura il variatore fa veramente poco.....

Quello sopra comunque é il caso di Giorgio perché ricordo che, come in tutte le gare, c'erano ricette diverse.....si vedevano molle rosse e gialle...

Parere personale...poi vediamo cosa dicono i protagonisti.
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
edicola9
Membro triciclo
Messaggi: 10
Iscritto il: dom giu 07, 2015 3:47 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Trofei Malossi, ipermatic, mp1, mp2 parliamone..

Messaggio da leggere da edicola9 »

Ciaoa tutti, scusate il ritardo maleducato...
La molla rossa Pinasco o la blu della Fabrizi, le usavo per le gare di durata che si svolgevano nella mia zona, caratterizzate per lo più da tratti costituiti da gimcane con tanti stop and go, inoltre vi era la possibilità di montare altre marmitte che facevano guadagnare un pò di potenza in più che metteva in crisi il sistema di trasmissione.
Nei kartodromi dove correvamo, non si scendeva mai sotto velocità tali da far chiudere completamente il variatore e comunque non ricordo di aver mai avuti problemi di slittamento... (probabilmente motore fiacco in basso)
Alla prima mia gara in circuito infatti arrivai con le mie tarature da garetta cittadina (molla rossa Pinasco) e dovetti subito aumentare un poco il peso dei rulli in quanto erano calcolati per le gimcane e li facevano girare a vuoto il motore.
Nonostante la messa a punto mi ritrovavo con un motorino lento, soprattutto negli allunghi, mentre in uscita di curva teneva il passo degli altri, mi ero rassegnato all'inferiorità di preparatore, quando per puro caso/disperazione alla seconda manche della terza gara, monto un gruppo frizione variatore che avevo come ricambio premontato con molla blu Fabrizi. Risultato nei rettilinei non perdevo più terreno.
Per la terza manche, ho provato allora quello che per la strada sarebbe stata un'eresia:molla originale.
Risultato vinsi la manche e nei rettilinei ero il più veloce senza perdere nulla in uscita di curva.
Ciao ancora.
Questi utenti hanno ringraziato l autore edicola9 per il post:
RAFFAELLO (sab nov 07, 2015 9:28 am)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 19 ospiti