Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

ciao a tutti, ho un piaggio Si configurato come potete leggere nella mia firma:
da quando ho cominciato a smanettare con un airbox artigianale, ho notato che a full gas, mura. allego video di youtube.

https://youtube.com/shorts/zEPLSo5U8hI? ... NgQnXsPFQO

prima distendeva bene, fino a 11.500 giri circa e 97-100 kmh senza problemi. con lo scarico che ho ci metteva un po', ma dai 9500 giri in su si sentiva forte e chiaro l' effetto della marmitta.
ad aprile in vista della monferraglia ho provato alcuni airbox... alcune configurazioni tra filtri, snorkel, getti ecc ecc e vedevo che non andava mai bene, perchè intorno ai 9000 giri circa, il motorino si piantava, come se murasse.

per farla breve, ho tolto dalle palle airbox e robe varie rimettendo il filtro ramair che ho sempre avuto ma il risultato era lo stesso, a 9000 giri circa si piantava. lasciando poco poco il gas, tornava a salire brevemente, per poi piantarsi magari 800 giri piu' su appena gli davo piu' gas.
ho provato a cambiare getto max (dal 92 magrissimo al 110 che a momenti si affoga), ghigliottine, filtri ma l' unico risultato ottenuto è che con getti piu' grossi mura molto prima, a 8000 giri circa. con getto 94-95 mura e singhiozza sempre a 9000 ma si sente che è magro, e non ho voluto infierire con un getto così. sono sempre andato benissimo col getto 100, o 102 nei mesi freddi.

ho escluso problemi di corrente perchè, per logica, dovrebbero presentarsi sempre allo stesso regime di rotazione, o sbaglio?
potrebbe essere che le lamelle vanno in risonanza? potrebbero essersi danneggiate con le prove con gli airbox/venturi? (dopo la monfa ho aperto il motore e il pacco lamellare sembrava tutto ok)
grazie per l'attenzione se avete letto fino a qui :D
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
vesu
Membro 50cc
Messaggi: 391
Iscritto il: mar giu 13, 2017 4:01 pm
Ha ringraziato: 56 volte
Sei stato  ringraziato: 21 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da vesu »

che lamelle hai 25 -30 ?
con quello scarico mi sembra che già te lo dissi che mi sono trovato malissimo.
un paio d'anni fa lo feci anch'io un pvr
Allegati
parmakit.jpg
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

Mobius One ha scritto: ven giu 28, 2024 9:23 am ciao a tutti, ho un piaggio Si configurato come potete leggere nella mia firma:
da quando ho cominciato a smanettare con un airbox artigianale, ho notato che a full gas, mura.

prima distendeva bene, fino a 11.500 giri circa e 97-100 kmh senza problemi. con lo scarico che ho ci metteva un po', ma dai 9500 giri in su si sentiva forte e chiaro l' effetto della marmitta.
ad aprile in vista della monferraglia ho provato alcuni airbox... alcune configurazioni tra filtri, snorkel, getti ecc ecc e vedevo che non andava mai bene, perchè intorno ai 9000 giri circa, il motorino si piantava, come se murasse.

per farla breve, ho tolto dalle palle airbox e robe varie rimettendo il filtro ramair che ho sempre avuto ma il risultato era lo stesso, a 9000 giri circa si piantava. lasciando poco poco il gas, tornava a salire brevemente, per poi piantarsi magari 800 giri piu' su appena gli davo piu' gas.
ho provato a cambiare getto max (dal 92 magrissimo al 110 che a momenti si affoga), ghigliottine, filtri ma l' unico risultato ottenuto è che con getti piu' grossi mura molto prima, a 8000 giri circa. con getto 94-95 mura e singhiozza sempre a 9000 ma si sente che è magro, e non ho voluto infierire con un getto così. sono sempre andato benissimo col getto 100, o 102 nei mesi freddi.

ho escluso problemi di corrente perchè, per logica, dovrebbero presentarsi sempre allo stesso regime di rotazione, o sbaglio?
potrebbe essere che le lamelle vanno in risonanza? potrebbero essersi danneggiate con le prove con gli airbox/venturi? (dopo la monfa ho aperto il motore e il pacco lamellare sembrava tutto ok)
grazie per l'attenzione se avete letto fino a qui :D
Bisogna vedere che fasi ha il cilindro e com'è configurato, eventualmente vuole un carburatore più grosso, considera che gli scooter piaggio che montano quei cilindri, hanno minimo un 24, se non addirittura un 28. E il carter pvr monta un pacco minarelli orizzontale, che è più capiente di quello del piaggio scooter. Quello consigliato è il malossi VL 14 con lamelle da 0,30.

Puoi provare anche con l'attuale 21, ma togli il filtro, montando un cornetto se possibile.

Verifica anche l'anticipo di accensione, con quella pvr un buon risultato si ha a 25°. Puoi regolarla se necessario, in maniera precisa con goniometro e un perno filettato bloccapistone.


Se ti è possibile, cambia quella marmitta, te ne fai fare una su misura, adatta alle fasi del cilindro. Oppure ne provi una da scooter, sempre se possibile.
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

Ma candela nuova hai provato??
Luca_salomoni
Membro triciclo
Messaggi: 19
Iscritto il: lun mag 06, 2024 4:20 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Luca_salomoni »

Scusate se mi intrometto ma volevo chiedere se ci fosse un modo per fare un'impianto luci per ciao con l'accensione pvr
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

Luca_salomoni ha scritto: sab giu 29, 2024 8:37 am Scusate se mi intrometto ma volevo chiedere se ci fosse un modo per fare un'impianto luci per ciao con l'accensione pvr
Certo che c'è, lo fai con dei LED e con una mini batteria al litio 12v, da ricaricare via USB ogni due o tre settimane, a volte anche un mese. Dipende dall'uso che ne fai.
francesco.crea28
Membro triciclo
Messaggi: 6
Iscritto il: sab giu 29, 2024 10:22 am
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da francesco.crea28 »

Prova a cambiare le lamelle del pacco lamellare mettendone di più dure, magari vanno in risonanza e non permettono il passaggio della miscela.
Prova a scoprire la testa mettendo una o più guarnizioni (tra il cilindro e la testata) questo ti mermette di avere si un motore più sgonfio sotto ma avere un allungo migliore con più giri
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

Fearless ha scritto: ven giu 28, 2024 8:18 pm
Mobius One ha scritto: ven giu 28, 2024 9:23 am ciao a tutti, ho un piaggio Si configurato come potete leggere nella mia firma:
da quando ho cominciato a smanettare con un airbox artigianale, ho notato che a full gas, mura.

prima distendeva bene, fino a 11.500 giri circa e 97-100 kmh senza problemi. con lo scarico che ho ci metteva un po', ma dai 9500 giri in su si sentiva forte e chiaro l' effetto della marmitta.
ad aprile in vista della monferraglia ho provato alcuni airbox... alcune configurazioni tra filtri, snorkel, getti ecc ecc e vedevo che non andava mai bene, perchè intorno ai 9000 giri circa, il motorino si piantava, come se murasse.

per farla breve, ho tolto dalle palle airbox e robe varie rimettendo il filtro ramair che ho sempre avuto ma il risultato era lo stesso, a 9000 giri circa si piantava. lasciando poco poco il gas, tornava a salire brevemente, per poi piantarsi magari 800 giri piu' su appena gli davo piu' gas.
ho provato a cambiare getto max (dal 92 magrissimo al 110 che a momenti si affoga), ghigliottine, filtri ma l' unico risultato ottenuto è che con getti piu' grossi mura molto prima, a 8000 giri circa. con getto 94-95 mura e singhiozza sempre a 9000 ma si sente che è magro, e non ho voluto infierire con un getto così. sono sempre andato benissimo col getto 100, o 102 nei mesi freddi.

ho escluso problemi di corrente perchè, per logica, dovrebbero presentarsi sempre allo stesso regime di rotazione, o sbaglio?
potrebbe essere che le lamelle vanno in risonanza? potrebbero essersi danneggiate con le prove con gli airbox/venturi? (dopo la monfa ho aperto il motore e il pacco lamellare sembrava tutto ok)
grazie per l'attenzione se avete letto fino a qui :D
Bisogna vedere che fasi ha il cilindro e com'è configurato, eventualmente vuole un carburatore più grosso, considera che gli scooter piaggio che montano quei cilindri, hanno minimo un 24, se non addirittura un 28. E il carter pvr monta un pacco minarelli orizzontale, che è più capiente di quello del piaggio scooter. Quello consigliato è il malossi VL 14 con lamelle da 0,30.

Puoi provare anche con l'attuale 21, ma togli il filtro, montando un cornetto se possibile.

Verifica anche l'anticipo di accensione, con quella pvr un buon risultato si ha a 25°. Puoi regolarla se necessario, in maniera precisa con goniometro e un perno filettato bloccapistone.


Se ti è possibile, cambia quella marmitta, te ne fai fare una su misura, adatta alle fasi del cilindro. Oppure ne provi una da scooter, sempre se possibile.
ciao, allora ho 175 di scarico e 125 di travaso. ho lasciato lo scarico a 175 per non penalizzare i bassi, più di quanto non siano già penalizzati dalla marmitta. onestamente non credo che il motore mi stia chiedendo un carburtore più grosso, è sempre andato benone col 21. testimone il CVF 3p 46.5mm che avevo, e andava bene sia col 13 che col 19, ovviamente c'era differenza di prestazioni ma comunque andava bene con entrambi. ciò mi spinge a pensare che non sia questo il centro del problema.

devo verificare lo spessore delle lamelle, comunque sono le originali che monta il VL14 a cui io ho eliminato 2 ANNI FA il traversino. potesse essere quello il problema? Mi pare strano si stia presentando ora, ma chissà.

riguardo l' accensione PVR, la ho regolata a circa 23 gradi. una via di mezzo ottimale secondo me.

per la marmitta, credo che sentirò DBR o Venanzi per una VEGA... mi sembrano belle marmitte
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

claudio7099 ha scritto: sab giu 29, 2024 7:12 am Ma candela nuova hai provato??
le prime noie me le faceva con la NGK BR7EIX iridium,
poi ho rimesso la 7 normale, sempre resistiva, in modo che se facendo prove la bruciassi, avrei bruciato una candela meno costosa.
nessuna differenza comunque.
ma potrei provare a prendere una 7 normale nuova...
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

vesu ha scritto: ven giu 28, 2024 4:54 pm che lamelle hai 25 -30 ?
con quello scarico mi sembra che già te lo dissi che mi sono trovato malissimo.
un paio d'anni fa lo feci anch'io un pvr
sisi ricordo me lo dicesti... sai io l'ho comprato perchè era SC 28mm, e a quel prezzo (110 euro) non trovavo scarichi del genere...

capii subito che era uno scarico da alti, e per questo impostai il motore per mantenere una buona coppia ai bassi per compensare...
lasciando lo scarico a 175 e regolando l' accensione a 25 gradi. poi in seguito sono passato a 23.
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
vesu
Membro 50cc
Messaggi: 391
Iscritto il: mar giu 13, 2017 4:01 pm
Ha ringraziato: 56 volte
Sei stato  ringraziato: 21 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da vesu »

la candela io metterei una 8
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

sembra elettrico comunque il difetto ,dal suono del video tenta di salire ma non ce la fà ,prima di smontare mezzo motore si controlla l'esterno ,massa bobina cavo-pipetta a 5ohm se usi le R e candela
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

claudio7099 ha scritto: lun lug 01, 2024 5:24 pm sembra elettrico comunque il difetto ,dal suono del video tenta di salire ma non ce la fà ,prima di smontare mezzo motore si controlla l'esterno ,massa bobina cavo-pipetta a 5ohm se usi le R e candela
anche a me sembrava elettrico il problema.. pero' per logica, se cambiando getti cambia anche il n. di giri a cui il motore si imballa...
cio' mi spinge a pensare che non sia un problema di corrente. ma ricontrollare tutto è doveroso lo stesso.

dici di mettere una 8? posso anche provare... ce l'ho, ma usata
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm

ciao, allora ho 175 di scarico e 125 di travaso. ho lasciato lo scarico a 175 per non penalizzare i bassi, più di quanto non siano già penalizzati dalla marmitta.
Avresti dovuto fare esattamente il contrario, cioè avere un cilindro con fasature alte e contemporaneamente montare uno scarico che dà anche coppia ai bassi, non solamente in alto. Non è il motore o il cilindro che si deve adeguare alla marmitta, (che ormai avevi preso perchè conveniente) ma viceversa. Penso tu sappia già che quasi la metà delle prestazioni di un motore due tempi, vengono dallo scarico. Quel Polini 70 ad aria, montato sul Pvr con quella accensione, deve girare almeno a 12mila giri se non di più, e da quanto ho sentito dal tuo video su Youtube, non ci arriva neanche lontanamente, forse neanche prima che manifestasse quel problema a pieno gas. Mi sembra un normale Polini 46 o Malossi 46,5 preso dalla scatola e montato così com'è.

Io porterei la fasatura di scarico del Polini ad aria a 185° e lascerei i travasi a 125°. Oppure farei 190° e 130° per dare un pò di allungo. La simonini va cambiata in ogni caso, ma se la vuoi tenere con le (eventuali) nuove fasature del cilindro, prova almeno a mettere uno spillo o un silenziatore con diametro interno del tubo maggiorato, in modo da mantenere un pochino di coppia ai bassi, dato che come hai detto, quella marmitta lavora solo agli alti.
Oppure preferibilmente te ne fai fare una su misura e vendi la simonini al volo.

Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm onestamente non credo che il motore mi stia chiedendo un carburtore più grosso, è sempre andato benone col 21. testimone il CVF 3p 46.5mm che avevo, e andava bene sia col 13 che col 19, ovviamente c'era differenza di prestazioni ma comunque andava bene con entrambi. ciò mi spinge a pensare che non sia questo il centro del problema.
Credo di capire da questo tuo discorso, che tu stia paragonando un cilindro scooter 70 ad aria, che stai usando attualmente su carter Pvr, con uno da moped. Correggimi se sbaglio, ma non si può paragonare un cilindro polini scooter 70 ad aria, che sugli scooter gira minimo col 24, con un classico CVF 46,5 Malossi, che gira sui motorini piaggio con un 13 o 19 di carburatore, anche se sono due cilindri quasi della stessa cilindrata.

Per svariati motivi, in primis travaserie, corsa dei pistoni e conformazione differente delle luci oltre a differenti fasature cilindri, e in secondo luogo i carter dove i due cilindri in questione andrebbero rispettivamente montati. Anche se nel caso del Malossi CVF, si potrebbe usare volendo, un vecchio MP One 3p lamellare. E senza parlare degli alberi differenti da impiegare, se col CVF Malossi prendiamo ad esempio un comune carter Polini speed engine.
Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm devo verificare lo spessore delle lamelle, comunque sono le originali che monta il VL14 a cui io ho eliminato 2 ANNI FA il traversino. potesse essere quello il problema? Mi pare strano si stia presentando ora, ma chissà.



È molto probabile, senza il traversino nel pacco, le lamelle potrebbero essersi usurate sbattendo l'una contro l'altra e sfarfallare ad un certo regime e di conseguenza non chiudere più bene.


Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm riguardo l' accensione PVR, la ho regolata a circa 23 gradi. una via di mezzo ottimale secondo me.


Falla a 25°, ma in maniera precisa. Usa un perno filettato da avvitare al posto della candela per bloccare il pistone. Gira l'albero in un senso e quando il pistone si blocca, fai un segno di riferimento da qualche parte con l'aiuto del goniometro, usando ad esempio lo 0°.

Poi gira l'albero nell'altro senso fino a quando il pistone si blocca nuovamente, facendo in modo di far stare ben fermo il goniometro, non si deve spostare!
Fai un altro segno di riferimento dall'altra parte, usando ovviamente sempre lo 0° sul goniometro.

Calcola poi col goniometro quanti gradi ci sono tra un segno di riferimento e l'altro, dividi a metà e hai trovato il punto morto. Se per esempio tra un segno di riferimento e l'altro ci sono 90°, questo vuol dire che a 45° c'è il punto morto preciso. Da quel punto ti prendi poi i 25° di anticipo. Può sembrare una procedura complicata, ma se ci pensi un pò e se usi attenzione, ci riesci.

Se usi invece il comparatore per trovare il punto morto superiore, noterai che quando il pistone raggiunge il punto morto, la lancetta resterà ferma per qualche momento prima di scendere dall'altra parte mentre continui leggermente a girare l'albero, e ti puoi così mangiare facilmente anche fino a 5°.

Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm per la marmitta, credo che sentirò DBR o Venanzi per una VEGA... mi sembrano belle marmitte.



Non guardare la bellezza, guarda l'efficienza!
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

Fearless ha scritto: mar lug 02, 2024 9:26 pm
Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm

ciao, allora ho 175 di scarico e 125 di travaso. ho lasciato lo scarico a 175 per non penalizzare i bassi, più di quanto non siano già penalizzati dalla marmitta.
Avresti dovuto fare esattamente il contrario, cioè avere un cilindro con fasature alte e contemporaneamente montare uno scarico che dà anche coppia ai bassi, non solamente in alto. Non è il motore o il cilindro che si deve adeguare alla marmitta, (che ormai avevi preso perchè conveniente) ma viceversa. Penso tu sappia già che quasi la metà delle prestazioni di un motore due tempi, vengono dallo scarico. Quel Polini 70 ad aria, montato sul Pvr con quella accensione, deve girare almeno a 12mila giri se non di più, e da quanto ho sentito dal tuo video su Youtube, non ci arriva neanche lontanamente, forse neanche prima che manifestasse quel problema a pieno gas. Mi sembra un normale Polini 46 o Malossi 46,5 preso dalla scatola e montato così com'è.

Io porterei la fasatura di scarico del Polini ad aria a 185° e lascerei i travasi a 125°. Oppure farei 190° e 130° per dare un pò di allungo. La simonini va cambiata in ogni caso, ma se la vuoi tenere con le (eventuali) nuove fasature del cilindro, prova almeno a mettere uno spillo o un silenziatore con diametro interno del tubo maggiorato, in modo da mantenere un pochino di coppia ai bassi, dato che come hai detto, quella marmitta lavora solo agli alti.
Oppure preferibilmente te ne fai fare una su misura e vendi la simonini al volo.

Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm onestamente non credo che il motore mi stia chiedendo un carburtore più grosso, è sempre andato benone col 21. testimone il CVF 3p 46.5mm che avevo, e andava bene sia col 13 che col 19, ovviamente c'era differenza di prestazioni ma comunque andava bene con entrambi. ciò mi spinge a pensare che non sia questo il centro del problema.
Credo di capire da questo tuo discorso, che tu stia paragonando un cilindro scooter 70 ad aria, che stai usando attualmente su carter Pvr, con uno da moped. Correggimi se sbaglio, ma non si può paragonare un cilindro polini scooter 70 ad aria, che sugli scooter gira minimo col 24, con un classico CVF 46,5 Malossi, che gira sui motorini piaggio con un 13 o 19 di carburatore, anche se sono due cilindri quasi della stessa cilindrata.

Per svariati motivi, in primis travaserie, corsa dei pistoni e conformazione differente delle luci oltre a differenti fasature cilindri, e in secondo luogo i carter dove i due cilindri in questione andrebbero rispettivamente montati. Anche se nel caso del Malossi CVF, si potrebbe usare volendo, un vecchio MP One 3p lamellare. E senza parlare degli alberi differenti da impiegare, se col CVF Malossi prendiamo ad esempio un comune carter Polini speed engine.
Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm devo verificare lo spessore delle lamelle, comunque sono le originali che monta il VL14 a cui io ho eliminato 2 ANNI FA il traversino. potesse essere quello il problema? Mi pare strano si stia presentando ora, ma chissà.



È molto probabile, senza il traversino nel pacco, le lamelle potrebbero essersi usurate sbattendo l'una contro l'altra e sfarfallare ad un certo regime e di conseguenza non chiudere più bene.


Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm riguardo l' accensione PVR, la ho regolata a circa 23 gradi. una via di mezzo ottimale secondo me.


Falla a 25°, ma in maniera precisa. Usa un perno filettato da avvitare al posto della candela per bloccare il pistone. Gira l'albero in un senso e quando il pistone si blocca, fai un segno di riferimento da qualche parte con l'aiuto del goniometro, usando ad esempio lo 0°.

Poi gira l'albero nell'altro senso fino a quando il pistone si blocca nuovamente, facendo in modo di far stare ben fermo il goniometro, non si deve spostare!
Fai un altro segno di riferimento dall'altra parte, usando ovviamente sempre lo 0° sul goniometro.

Calcola poi col goniometro quanti gradi ci sono tra un segno di riferimento e l'altro, dividi a metà e hai trovato il punto morto. Se per esempio tra un segno di riferimento e l'altro ci sono 90°, questo vuol dire che a 45° c'è il punto morto preciso. Da quel punto ti prendi poi i 25° di anticipo. Può sembrare una procedura complicata, ma se ci pensi un pò e se usi attenzione, ci riesci.

Se usi invece il comparatore per trovare il punto morto superiore, noterai che quando il pistone raggiunge il punto morto, la lancetta resterà ferma per qualche momento prima di scendere dall'altra parte mentre continui leggermente a girare l'albero, e ti puoi così mangiare facilmente anche fino a 5°.

Mobius One ha scritto: dom giu 30, 2024 8:30 pm per la marmitta, credo che sentirò DBR o Venanzi per una VEGA... mi sembrano belle marmitte.



Non guardare la bellezza, guarda l'efficienza!
allora, io ho comprato quel cilindro perchè tra i ghisoni mi sembrava il migliore, sia del malossi che del tforce pinasco che ho evitato di prendere.
non so se tu abbia mai tenuto in mano dei pvr, ma non hanno gli stessi volumi di un carter da scooter, di conseguenza non è detto che associando quei carter ad un cilindro scooter e un dato carburatore si abbiano gli stessimi regimi di rotazione. Arrivavo a 11.500 giri prima che cominciasse a murare. so benissimo che non è il motore che si adegua alla marmitta ma quelle componenti avevo, e queste giustamente ho messo all' opera. anche perchè online non ci sono info sulle fasature dei vari cilindri scooter, ho cercato in lungo ed in largo ma oltre a trovare dei thread del 2008 scritti da analfabeti (andava di moda usare le K e le abbreviazioni) non ho trovato nulla, quindi ho preso quel cilindro a scatola chiusa, curioso di che fasature avesse.

credo tu non abbia capito il mio paragone. non ho paragonato un cvf 3p con un cilindro da scooter 4p, sono imparagonabili. ho detto che non reputo ci siano gli estremi per poter dire che il polini in questione stia "richiedendo" un carburatore più grosso. e ho portato come esempio un altro cilindro, che come ho scritto si beve il 13 e si beve il 19, due carburatori molto diversi. con le dovute differenze di prestazioni, ma aggiustando le tarature varie andava benissimo sia col 13 che col 19. dire che i 70 base girano minimo col 24 non è esatto secondo me, tutti quelli che conosco usavano un 19 o un 21. anche prendendo informazioni online e guardando dei setup di altri scooter, ho visto che il 21 era una buona scelta e tant' ho fatto.

per quanto riguarda l' accensione, grazie del metodo, l'ho dovuto imparare tempo fa per trovare la fasatura della pvr, ed è grazie a questo metodo (col bloccapistone) che ho potuto ricavare i gradi di accensione attuali.

smonterò il collettore e il pacco lamellare comunque, voglio vedere se ci sono danni. e se ve ne fossero, mi verrebbe da pensare che siano stati causati dall' uso dell' airbox, unito al fatto che il traversino è stato eliminato. ma ripeto, finchè ho usato un filtro ramair, mai avuti problemi, il motore girava bene e distendeva fino a 11.500 circa.

per quanto riguarda le marmitte, naturalmente intendo belle in senso lato, una bella marmitta è pure buona secondo me, altrimenti non è una bella marmitta ma solo una bella composizione di tronchi di cono :D
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

concordo ,tutti con phbg 21 che rimane antisgamo perchè io uso la scatola filtro ,poi si se si sale di componentistica certo 24-28 anche 30vhsh
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
non so se tu abbia mai tenuto in mano dei pvr, ma non hanno gli stessi volumi di un carter da scooter, di conseguenza non è detto che associando quei carter ad un cilindro scooter e un dato carburatore si abbiano gli stessimi regimi di rotazione.
Ne sto facendo uno di Pvr, proprio in questi giorni, è bello massiccio e abbastanza pesante, so cosa intendi circa le volumetrie. È vero, non ha gli stessi volumi e ad una prima occhiata sembra minuscolo. Ci infili l'albero e ti chiedi da dove dovrebbe passare la miscela aria-benzina.

Ma fà lo stesso con un carter scooter. Lo guardi e ti sembra bello spazioso, ma infilaci il suo albero, che è il doppio come peso, spessori e misure, se lo rapportiamo a quello Pvr e vedi se non riempie tutti gli spazi, come nel carter Pvr.

Riguardo ad associare quel carter ad un determinato cilindro e carburatore, e un determinato regime di rotazione, ti dico soltanto una cosa: quando andai a ritirare il carter da Paolo, abbiamo parlato un pò e lui mi disse che c'era stato qualcuno che con quel carter e albero, aveva raggiunto i 20mila giri. Non chiedermi se sia vero o meno, e cosa c'era montato, perché non lo so.
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
Arrivavo a 11.500 giri prima che cominciasse a murare. so benissimo che non è il motore che si adegua alla marmitta ma quelle componenti avevo, e queste giustamente ho messo all' opera. anche perchè online non ci sono info sulle fasature dei vari cilindri scooter, ho cercato in lungo ed in largo ma oltre a trovare dei thread del 2008 scritti da analfabeti (andava di moda usare le K e le abbreviazioni) non ho trovato nulla, quindi ho preso quel cilindro a scatola chiusa, curioso di che fasature avesse.
Adesso mi è tutto più chiaro.... :mrgreen: Io pensavo che tu avessi preso il Polini evo in alluminio e avessi già un progetto chiaro in mente prima di acquistare pezzi, per questo avevo espresso il mio pensiero. E comunque il Polini ghisa non è male, anche se io avrei preferito il Malossi o qualcosa in alluminio.

Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
credo tu non abbia capito il mio paragone. non ho paragonato un cvf 3p con un cilindro da scooter 4p, sono imparagonabili. ho detto che non reputo ci siano gli estremi per poter dire che il polini in questione stia "richiedendo" un carburatore più grosso. e ho portato come esempio un altro cilindro, che come ho scritto si beve il 13 e si beve il 19, due carburatori molto diversi. con le dovute differenze di prestazioni, ma aggiustando le tarature varie andava benissimo sia col 13 che col 19. dire che i 70 base girano minimo col 24 non è esatto secondo me, tutti quelli che conosco usavano un 19 o un 21. anche prendendo informazioni online e guardando dei setup di altri scooter, ho visto che il 21 era una buona scelta e tant' ho fatto.
Adesso ho capito quello che volevi dire, però, vedi che anche un polini 43 3p si beve un 19, ho ancora il carter originale piaggio di 42 anni fà, con il collettore saldato. E per menzionare un altro esempio, Sniper ha fatto in collaborazione con Alessandro di DBR, un motore con cilindro scooter e carter sempre DBR ricavati dal pieno. Come forma e dimensioni assomiglia molto ai Sacre, ha un bel pacco lamellare e monta sicuramente albero a spalle piene, per cui volumi abbastanza ristretti. Beh, non so se hai visto il video, ma per farlo andare come si deve, hanno montato un Mikuni PWM da 40mm..😳, partendo da un 28, figurati.......
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
per quanto riguarda l' accensione, grazie del metodo, l'ho dovuto imparare tempo fa per trovare la fasatura della pvr, ed è grazie a questo metodo (col bloccapistone) che ho potuto ricavare i gradi di accensione attuali.
Hai fatto bene.
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
smonterò il collettore e il pacco lamellare comunque, voglio vedere se ci sono danni. e se ve ne fossero, mi verrebbe da pensare che siano stati causati dall' uso dell' airbox, unito al fatto che il traversino è stato eliminato. ma ripeto, finchè ho usato un filtro ramair, mai avuti problemi, il motore girava bene e distendeva fino a 11.500 circa.
Controlla tutto per bene non si sa mai....
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
per quanto riguarda le marmitte, naturalmente intendo belle in senso lato, una bella marmitta è pure buona secondo me, altrimenti non è una bella marmitta ma solo una bella composizione di tronchi di cono :D
Non sempre una bella marmitta è pure efficiente, ne preferirei una anche non appariscente, ma che faccia il suo dovere...
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

Fearless ha scritto: mer lug 03, 2024 5:04 pm
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
non so se tu abbia mai tenuto in mano dei pvr, ma non hanno gli stessi volumi di un carter da scooter, di conseguenza non è detto che associando quei carter ad un cilindro scooter e un dato carburatore si abbiano gli stessimi regimi di rotazione.
Ne sto facendo uno di Pvr, proprio in questi giorni, è bello massiccio e abbastanza pesante, so cosa intendi circa le volumetrie. È vero, non ha gli stessi volumi e ad una prima occhiata sembra minuscolo. Ci infili l'albero e ti chiedi da dove dovrebbe passare la miscela aria-benzina.

Ma fà lo stesso con un carter scooter. Lo guardi e ti sembra bello spazioso, ma infilaci il suo albero, che è il doppio come peso, spessori e misure, se lo rapportiamo a quello Pvr e vedi se non riempie tutti gli spazi, come nel carter Pvr.

Riguardo ad associare quel carter ad un determinato cilindro e carburatore, e un determinato regime di rotazione, ti dico soltanto una cosa: quando andai a ritirare il carter da Paolo, abbiamo parlato un pò e lui mi disse che c'era stato qualcuno che con quel carter e albero, aveva raggiunto i 20mila giri. Non chiedermi se sia vero o meno, e cosa c'era montato, perché non lo so.
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
Arrivavo a 11.500 giri prima che cominciasse a murare. so benissimo che non è il motore che si adegua alla marmitta ma quelle componenti avevo, e queste giustamente ho messo all' opera. anche perchè online non ci sono info sulle fasature dei vari cilindri scooter, ho cercato in lungo ed in largo ma oltre a trovare dei thread del 2008 scritti da analfabeti (andava di moda usare le K e le abbreviazioni) non ho trovato nulla, quindi ho preso quel cilindro a scatola chiusa, curioso di che fasature avesse.
Adesso mi è tutto più chiaro.... :mrgreen: Io pensavo che tu avessi preso il Polini evo in alluminio e avessi già un progetto chiaro in mente prima di acquistare pezzi, per questo avevo espresso il mio pensiero. E comunque il Polini ghisa non è male, anche se io avrei preferito il Malossi o qualcosa in alluminio.

Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
credo tu non abbia capito il mio paragone. non ho paragonato un cvf 3p con un cilindro da scooter 4p, sono imparagonabili. ho detto che non reputo ci siano gli estremi per poter dire che il polini in questione stia "richiedendo" un carburatore più grosso. e ho portato come esempio un altro cilindro, che come ho scritto si beve il 13 e si beve il 19, due carburatori molto diversi. con le dovute differenze di prestazioni, ma aggiustando le tarature varie andava benissimo sia col 13 che col 19. dire che i 70 base girano minimo col 24 non è esatto secondo me, tutti quelli che conosco usavano un 19 o un 21. anche prendendo informazioni online e guardando dei setup di altri scooter, ho visto che il 21 era una buona scelta e tant' ho fatto.
Adesso ho capito quello che volevi dire, però, vedi che anche un polini 43 3p si beve un 19, ho ancora il carter originale piaggio di 42 anni fà, con il collettore saldato. E per menzionare un altro esempio, Sniper ha fatto in collaborazione con Alessandro di DBR, un motore con cilindro scooter e carter sempre DBR ricavati dal pieno. Come forma e dimensioni assomiglia molto ai Sacre, ha un bel pacco lamellare e monta sicuramente albero a spalle piene, per cui volumi abbastanza ristretti. Beh, non so se hai visto il video, ma per farlo andare come si deve, hanno montato un Mikuni PWM da 40mm..😳, partendo da un 28, figurati.......
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
per quanto riguarda l' accensione, grazie del metodo, l'ho dovuto imparare tempo fa per trovare la fasatura della pvr, ed è grazie a questo metodo (col bloccapistone) che ho potuto ricavare i gradi di accensione attuali.
Hai fatto bene.
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
smonterò il collettore e il pacco lamellare comunque, voglio vedere se ci sono danni. e se ve ne fossero, mi verrebbe da pensare che siano stati causati dall' uso dell' airbox, unito al fatto che il traversino è stato eliminato. ma ripeto, finchè ho usato un filtro ramair, mai avuti problemi, il motore girava bene e distendeva fino a 11.500 circa.
Controlla tutto per bene non si sa mai....
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 12:18 pm
per quanto riguarda le marmitte, naturalmente intendo belle in senso lato, una bella marmitta è pure buona secondo me, altrimenti non è una bella marmitta ma solo una bella composizione di tronchi di cono :D
Non sempre una bella marmitta è pure efficiente, ne preferirei una anche non appariscente, ma che faccia il suo dovere...
seguo anche io Sniper, ieri o oggi è uscito il day2 dei test al banco di DBR. progetto fighissimo, certo è che Sniper ha grano e passione da vendere, che gli consentono di mettere in piedi questi progettini veramente sfiziosi da vedere e sentir girare. 15 mila giri...19cv. sono curioso di vedere quanti cv alla ruota avrà con il variatore, chissà..
comunque un PHBL 24 non sarebbe un' ideaccia, stavo pensando di prendere un Parmakit sempre 70cc... o anche il d50 che è 77cc. e buttarci sotto sto 24, unico problema è che non so come ci sto con gli ingombri, filtro ecc. poi dovrei farmi fare da PVR un nuovo collettore, visto che questo che ho è per il 21. quando avrò più fondi faremo tutto, purtroppo partono cifre importanti anche per le minime cazzate, quando si alza un po' di più la posta.

ti ringrazio comunque dei preziosi consigli. :)

comunque stavo pensando di montare un albero originale o simil-originale per provare a vedere se dandogli più volume in camera di manovella, ne giova in qualche modo. è una prova che volevo fare sugli MP ma ho sempre rimandato :roll:
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

biella più lunga se ti manca volume
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 7:32 pm
comunque un PHBL 24 non sarebbe un' ideaccia, stavo pensando di prendere un Parmakit sempre 70cc... o anche il d50 che è 77cc. e buttarci sotto sto 24, unico problema è che non so come ci sto con gli ingombri, filtro ecc. poi dovrei farmi fare da PVR un nuovo collettore, visto che questo che ho è per il 21.
Il Pvr che sto facendo io, monterà un diametro 28 su cilindro in alluminio Stage6 70cc. Racing MK2, devo provare tra un Dellorto VHST e un PWK cinesone, che non so come parte di taratura, perchè sullo spillo per esempio, non c'è stampigliato una mazza. Ho dovuto prendere un kit di spilli polini per il PWK, almeno lì si vede qualcosa. Il tutto andrà poi su slitta artigianale che molto probabilmente servirà anche a te per il tuo Sì, io ho un Bravo.

Ho fatto ridisegnare al CAD, da un mio collega di lavoro, la piastra del collettore Pvr, che verrà rifatta su macchina CNC con le giuste misure interne per permettere il passaggio senza interferenze dei flussi del 28, che sarà poi montato su una flangia Mikuni gommata da 36mm. Dovrò solo forare a mano e fare i filetti a parte, perchè devo ancora trovare la posizione giusta per la flangia.

Mi sa che dovrai far barenare il tuo carter, se vorrai montare il d50.
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 7:32 pm purtroppo partono cifre importanti anche per le minime cazzate, quando si alza un po' di più la posta.
Non lo dire a me..........😳😆 da quando mi è venuta la scimmia, non so neanche quanto ho speso finora, se faccio i conti mi viene un colpo....🤣 solo un esempio: ho pagato due copertoni nuovi 70€ senza camera d'aria, praticamente come due gomme di macchina 145/70-13!
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 7:32 pm
ti ringrazio comunque dei preziosi consigli. :)
Ma di nulla, figurati!
Mobius One ha scritto: mer lug 03, 2024 7:32 pm
comunque stavo pensando di montare un albero originale o simil-originale per provare a vedere se dandogli più volume in camera di manovella, ne giova in qualche modo. è una prova che volevo fare sugli MP ma ho sempre rimandato :roll:
Puoi provare anche il normalissimo albero Piaggio, però ti avverto che probabilmente avrai molte vibrazioni in più che si rifletteranno su tutto il motorino, perchè il volano della Pvr è molto leggero. Io ti consiglierei comunque di lasciare quello a spalle piene, io il mio l'ho messo su cuscinetti e va da solo a ore 12.

Per la marmitta, scegli prima il cilindro (meglio se in alluminio) che deciderai di prendere, vedi che fasature ha, eventualmente le correggi, le mie sono vicinissime sui 200° di scarico e 135° di travaso. Dai poi tutte le caratteristiche del tuo motore a quello che ti farà la marmitta e sarai pronto a dare gas!

Vedrai che sarà tutta un altra cosa!
Avatar utente
vesu
Membro 50cc
Messaggi: 391
Iscritto il: mar giu 13, 2017 4:01 pm
Ha ringraziato: 56 volte
Sei stato  ringraziato: 21 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da vesu »

purtroppo i carter di Paolo ,detto stesso da lui ,non sono stati concepiti per la prestazione pura .hanno il "problema" del pacco lamellare posteriore all'albero .io sono arrivato a montargli un cilindro 50 parmakit a liquido ho provato in varie corse
ma non ho avuto i risultati sperati.comunque con un buon cilindro in alluminio monofascia con lo scarico a traversino.un bel tm 24 o anche il cp24 e uno scarico dedicato sicuramente avresti un ottimo risultato.
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

il grosso poblema del moped è il senso di rotazione del motore ,ho visto solo un mozzo modificato da fabio ROUTE66 che ha usato per il 125cc per invertire il senso di rotazione ,allora si ha senso avere il pacco in alto sotto il cilindro
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

vesu ha scritto: gio lug 04, 2024 10:13 am purtroppo i carter di Paolo ,detto stesso da lui ,non sono stati concepiti per la prestazione pura .hanno il "problema" del pacco lamellare posteriore all'albero .io sono arrivato a montargli un cilindro 50 parmakit a liquido ho provato in varie corse
ma non ho avuto i risultati sperati.comunque con un buon cilindro in alluminio monofascia con lo scarico a traversino.un bel tm 24 o anche il cp24 e uno scarico dedicato sicuramente avresti un ottimo risultato.
guarda ti posso dire che io non cerco prestazioni da brivido, non cerco di sfondare il muro dei 110 km/h e non cerco di arrivare a 15mila giri, mi interessa avere un mezzo che sia potente ed affidabile allo stesso tempo. e con questo blocco ho trovato la quadra, non mi ha mai mollato. solo una volta, quando si è otturato parzialmente il condotto che riempie la vaschetta del carburatore, allora il motorino si spegneva appena la vaschetta si svuotava. poi dopo poco riaccendevo, e dopo altri 300m si spegneva. Però mai avuto rogne, è veramente un mulo.
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
Mobius One
Membro triciclo
Messaggi: 87
Iscritto il: ven gen 13, 2023 6:16 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Sei stato  ringraziato: 1 volta

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Mobius One »

claudio7099 ha scritto: gio lug 04, 2024 11:24 am il grosso poblema del moped è il senso di rotazione del motore ,ho visto solo un mozzo modificato da fabio ROUTE66 che ha usato per il 125cc per invertire il senso di rotazione ,allora si ha senso avere il pacco in alto sotto il cilindro
in un video di WhiteOne Racing (conoscerai sicuramente) ho sentito dire che il problema dei nostri moped è anche la distanza che separa i piani di lavoro del pistone e del variatore. e secondo me lo è anche la lunghezza che intercorre tra variatore e frizione.
Piaggio Sì SgaruPower 4P:
70cc Polini (piaggio zip aria)
Carter, albero c39 e accensione di PVR
21 PHBG, getto 100, valvola 40, spillo w7
filtro Ramair
Scarico Simonini 4P
Variatore Polini, frizione Stage6 e cinghia 16mm
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

prendi con le pinze le affermazioni di w1r su moped ,il pistone non ha nulla a che fare ,se mi dici il peso dell'albero si come la lunghezza biella

poi abbiamo la possibilità di fissare su cuscinetto l'alberino dei rapporti ,abbiamo slitte resistenti ,possiamo utilizzare cinghie da 15 mi pare e tanto altro che limita molto i problemi trasmissione ,una volta si torceva tutto con un 75cc 3 prigionieri e un 13 13
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 4215
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 44 volte
Sei stato  ringraziato: 204 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da prontolino »

Minkia quanto scrivete!!!

Torno un attimo al problema iniziale. Ritengo che la questione di base possa essere che secondo me hai stressato le lamelle e queste possono aver perso la propria elasticità o peggio possono avere delle piccole incrinature.
Io proverei a cambiarle... o magari, visto che ci metti le mani, cercare le lastrine di VERA fibra di carbonio da lamelle ritagliarla per fartele ex nuovo. poi a quel punto puoi anche ragionare su balestrini o altre forme su cui sbizzarrirti.

Risposte random al resto dei discorsi...
Riguardo il motore, le fasature, non è sempre vero che se alzi la fasature trovi giri e cv, io ho trovato un grande giovamento a montare sul mio cilindro scooter (Cinesissimo) un pacco lamellare migliore e un carburatore migliore rispetto al classico PHBG.
il giro di prova, mi confermava un enorme numero di giri che poi il contagiri mi ha dato come quasi a 19.000 !!! (concarburazione più magra lo avevo anche sfondato) e considera che sto a 175° di scarico

Immagine

Per la fasatura, il migliore metodo che ho utilizzato, è quello del micrometro montato sulla filettatura della candela e poi sapere quanti mm prima del PMS corrispondono alla fasatura di accensione desiderata.

Immagine

In merito al motore di PVR, ha secondo me, il solo e innegabile vantaggio che monta sugli ingombri della slitta originale, è sicuramente più resistente di un carter di fusione originale e ha già l'attacco per i 4P con cui sbizzarristi con i cilindri scooter
A parte ciò, ha molte parti che sono proprio il contrario delle prestazioni. Se pensiamo al mio Gemellino Diverso (o all'omonimo motore di Mauro70), ha una notevole differenza al riguardo, nonostante siano entrambi dei lamellari posteriori, il giro che la carica fresca fa per raggiungere il cilindro.... e mi sembra strano che non abbia mai fatto un upgrade alla sua realizzazione, segno che tutto sommato funziona e quindi perchè sbattersi per qualcosa di meglio

Da ultimo, vorrei anche dire, che Sniper fa testo per le tipologie di lavorazione e il metodo... però quanti soldi ci spende!!!
Io invece ho visto che se si ha la passione e sopratutto la possibilità, meglio farsi le cose in casa, costa veramente poco alla fine ma hai la possibilità di provare molteplici tipologie di interventi, come scarichi differenti, teste con conformazioni varie, collettori e particolari rifatti o fatti a doc per il motore o telaio.... insomma il fai da te, è la migliore soluzione. Certamente devi essere un appassionato che poi si circonda di attrezzature giuste
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

prontolino ha scritto: ven lug 05, 2024 10:38 pm
Per la fasatura, il migliore metodo che ho utilizzato, è quello del micrometro montato sulla filettatura della candela e poi sapere quanti mm prima del PMS corrispondono alla fasatura di accensione desiderata.
Va bene anche questo metodo, però bisogna tenere conto e conoscere la corsa dell'albero e la lunghezza della biella. Perchè se usiamo ad esempio una distanza di 2,2mm dal PMS, avremo due anticipi in gradi diversi tra due motori che hanno corsa del pistone e bielle di lunghezze differenti.
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7679
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da claudio7099 »

ma il lamellare posteriore non è malvagio con l'albero controrotante
Fearless
Membro 50cc
Messaggi: 214
Iscritto il: mer ago 09, 2023 4:37 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 15 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da Fearless »

claudio7099 ha scritto: sab lug 06, 2024 3:58 pm ma il lamellare posteriore non è malvagio con l'albero controrotante
Vedremo, infatti è quello che penso anch'io.
Allegati
20240706_162119.jpg
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 4215
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 44 volte
Sei stato  ringraziato: 204 volte

Re: Piaggio Si pvr mura ad alti giri: corrente o carburazione?

Messaggio da leggere da prontolino »

Fearless ha scritto: sab lug 06, 2024 4:24 pm
claudio7099 ha scritto: sab lug 06, 2024 3:58 pm ma il lamellare posteriore non è malvagio con l'albero controrotante
Vedremo, infatti è quello che penso anch'io.
Se devi metterci le mani, io proverei a girare il pacco lamellare e inclinarlo leggermente verso il basso per realizzare un condotto che passa sotto l'albero in modo che per arrivare al cilindro, non è costretto a passare in mezzo all'albero ma ha una via privilegiata. Credo che come resa sia migliore che la soluzione di progetto.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 62 ospiti