Progetto Piaggio Bravo h2o

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Rispondi
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

Dopo tanto tempo a sognare qualcosa di estremo, mi è finalmente capitata l'occasione di iniziare a sviluppare questo sogno: un bravo utilizzo cross con cilindro da scooter. Voglio condividere con voi questo viaggio. Sarà ben oltre le mie competenze? Chi lo sà, mi piace mettermi alla prova.
Per ora sono ancora in alto mare, ho rimediato soltanto un telaio seconda serie senza libretto, il cilindro completo e l'albero corsa 44.

Il telaio va ancora lavorato, tagliato il portapacchi che non serve e rinforzato nella parte centrale. Successivamente andranno creati gli attacchi per i radiatori.
Il cilindro è un Malossi testa rossa d.52 con attacco flangiato per piaggio. Deve essere lappato e devono essere sostituiti il pistone e tutte le guarnizioni.
Albero motore Stage 6 corsa 44 biella 90, sp.13 trovato nuovo.
Carter opterò per dei sacre, l'ultimo modello è apposito per cilindri flanged mount come questo. Aspirazione am6.

L'unico dubbio che ho ora come ora è sulla trasmissione. Devo capire se buttarmi già sull'ibrido a catena e mantenere il senso di rotazione "scooter" o modificare il piattello accensione e tenere tutto nel senso "moped". Altro problema sono le cinghie classiche stile honda wallaroo che sicuramente non reggono tutti i cv di questo motore. Ma questo si vedrà più avanti, c'è davvero tanto lavoro da fare prima di avere il blocco completo sotto mano.
Posterò gli aggiornamenti man mano che vado avanti col progetto.
RUIDff31e800c0cd46ac9c5bb14699d1cfa7.jpg
RUIDf29263d73ee44e26b217d12981b8eb48.jpg
RUID28706f055e8e45b698fec35928775784.jpg
RUID05530b5ad81c423ab23b840d28203ff3.jpg
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

Ho iniziato a fare il minimo indispensabile sul telaio, tagliato il codino e le pedane. Il numero di telaio lo terrò da parte.
Ho tolto le boccole dal movimento centrale del telaio, non sapevo che alcuni bravo montassero le boccole in bronzo, ho un altro seconda serie ma d'origine monta le gabbie rulli
RUID134615e3f45447b9a6e569ab861ef533.jpg
RUID346d8bb91ed24030990966d6921a0aae.jpg
RUID76d0d53b9b444c6885575b40007e5b4d.jpg
CACCIA
Membro 50cc
Messaggi: 639
Iscritto il: mar lug 26, 2005 8:43 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 18 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da CACCIA »

Curiosa la storia del perno bronzine / gabbie a rulli sempre saputo gabbie a rulli… sembra un bel progetto…
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 6384
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 65 volte
Sei stato  ringraziato: 283 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da claudio7099 »

progetto molto interessante ,si diciamo che la trasmissione ibrida scooter+catena sarebbe l'ideale per queste potenze ..

che serbatoio userai ?
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

claudio7099 ha scritto: gio dic 30, 2021 7:59 am che serbatoio userai ?
Per il serbatoio ho due idee diverse, tutto dipende dalla posizione del rinforzo.
La prima è di saldare insieme due serbatoi bravo e fissarli al rinforzo superiore, lasciando spazio nell'anteriore ai radiatori e alle piastre pit bike
La seconda è di fare un serbatoio artigianale che va a riempire tutto lo spazio tra il telaio e il rinforzo, avendo così molti litri ma anche più peso e meno spazio..
Devo pensare bene anche al fattore filtro aria, se utilizzare un airbox di quelli che si vedono alla monferraglia o proteggere in qualche modo un classico filtro in spugna.
Avendo l'airbox col tubo su carburatori grossi ho paura che possa dare problemi di carburazione o di vuoti
SaCre
Membro triciclo
Messaggi: 20
Iscritto il: dom apr 30, 2017 11:55 am
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da SaCre »

Bel progetto, hai un po' messo il carro davanti ai buoi ma se avrai pazienza per primavera speriamo di poter consegnare i primi carter nuova serie.
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

Bel progetto, indubbiamente molto impegnativo ....ma che se lo riesci a portare a termine scommetto in molte soddisfazioni.
Da quello che intuisco, il motore non è un problema, solo da finire di recuperare i pezzi e montato.
Se posso darti un consiglio, per esperienza personale, recupera tutti i pezzi del motorino e presentato tutti assieme, così che capisci subito se coabitano bene assieme oppure devi apportare modifiche.
Questi utenti hanno ringraziato l autore prontolino per il post:
claudio7099 (ven dic 31, 2021 9:14 am)
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 6384
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 65 volte
Sei stato  ringraziato: 283 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da claudio7099 »

si anche per la slitta e l'impostazione di guida ,bisogna decidere se impostazione cross ,misto o stradale
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

Ci sono davvero tante cose da fare e per finanziarlo quasi sicuramente mi toccherà vendere l'altro bravo e tutto il cvf del ciao

Appena ho tempo vedo di reperire un tubolare da saldare per il rinforzo, da li appena mi consegnano i radiatori prendo due misure per saldare le staffe e vedere che angolazione mantenere.
Slitta dovrebbe arrivarmi verso metà gennaio.
Devo ancora valutare l'altezza delle forcelle da pit e degli ammo posteriori, per ora pensavo 700mm anteriore e 380mm posteriore, risulterà abbastanza alto ma comunque regolabile variando l'assetto
Altra cosa è se mantenere i cerchi a 4 razze classici o quelli da pit a raggi.
Sono abbastanza combattuto perchè vorrei mantenere un look che ricordi il bravo, non il classico "del bravo c'è solo il telaio", spero che con uso intensivo i cerchi in lega non si pieghino
DVD
Membro triciclo
Messaggi: 52
Iscritto il: mar set 12, 2006 10:20 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da DVD »

Ciao bel progetto, io ti dico subito di lasciare stare la trasmissione classica da moped, con un motore del genere ti dura poco e rende ancora meno.
La soluzione migliore sarebbe ovviamente una trasmissione ibrida e anche qua ci sono vari modi per farla, in base a che slitta usi e se usare o meno una scatola ingranaggi.
La miglior soluzione secondo me è quella di tenere la parte della slitta con motore e trasmissione scooter e attaccare al telaio un forcellone da moto.
Ha più libertà di scelta e misura della ruota posteriore, sia per quanto riguarda il diametro che per la larghezza.
Per la forcella se lo usi su sterrato puoi usare anche una da 780 mm e un cerchio da 17 a raggi da pit-bike.
Dipende tutto dalle tue competenze e finanze....
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

La forcella giusta per i nostri motorini è 680, ma non era uso comune sulle pit, dove invece si trovava spesso quella da 780 ( dovrebbe esservi anche da 710)
Il rischio è che diventa troppo alto per quanto è lungo. Per questo sul mio CBA, ho cercato di ovviare alla cosa allungando il passo con la modifica alla slitta allungando la parte degli attacchi
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

Piano piano i lavori procedono sul telaio.. mi sono arrivati i radiatori e la slitta che per ora tengo ancora imballati in magazzino.
Ho finito di adattare le piastre da pit con cuscinetti conici e ho preparato il rinforzo telaio che andrò poi a saldare.

Successivamente dovrò saldare i supporti per avvitare i radiatori e i tondini filettati per le pedane. In teoria non dovrebbero esserci altri grossi lavori sul telaio, la verniciatura comunque la farò alla fine così se devo modificare qualcosa all'ultimo momento sono ancora a tempo.
Per la trasmissione opterò per una ibrida, mantenendo entrambi i cerchi da pit bike, 17" davanti e 14" dietro.

Ho recuperato anche tutti i pezzi del gruppo termico che mi servivano, pistone in tolleranza con la lappatura che è stata eseguita, raccordi, guarnizioni, cupola nuova perchè quella vecchia era tutta detonata.
Mancano i carter di cui purtroppo non so una data precisa.
RUID5df863fcdc804c339ed8d66f804d0ab3.jpg
RUIDb6eb99d6f89745959297988a09d1ebfd.jpg
RUIDa05f8f6b75984f60b4c855c2254cf834.jpg
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

sti cazzi che radiatori fighi!!!
Mantieni i doppi ammortizzatori??
Per le ruote, con il cerchio da 17 anteriore, non monterei dietro un 14, ma un 16
Per la trasmissione, la ibrida è quella che ti consiglio anche io.

In pratica stai facendo uno dei miei progetti, meno figo come pezzi motore, ma per il resto ci siamo.
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

prontolino ha scritto: ven mar 11, 2022 7:05 pm sti cazzi che radiatori fighi!!!
Sono radiatori di un rm250 maggiorati :D
Mantieni i doppi ammortizzatori??
Mi sono scervellato un pò per trovare un modo per mettere un moto da pit molto più serio e robusto rispetto ai classici ammortizzatori da moped, ma non saprei proprio come fissarlo alla slitta/che angolazione mantenere.. viceversa utilizzare due mono da pit da 360mm mi sembra eccessivo perchè la molla è già abbastanza dura, figurati se ne metti due
Per le ruote, con il cerchio da 17 anteriore, non monterei dietro un 14, ma un 16
Cerchio da 16 ci ho pensato anche io, avrei anche un altezza maggiore dal suolo, però da pit bike non lo trovo proprio. Gli unici che ho trovato sono di ktm o kx 85 ma con prezzi abbastanza alti considerato che li vendono usati e sicuramente storti
Per la trasmissione, la ibrida è quella che ti consiglio anche io.
Devo valutare bene che componenti utilizzare per la frizione "classica" e prendere un paio di misure, ma finchè non ho il blocco chiuso e montato sulla slitta sono bloccato su questo lato

In pratica stai facendo uno dei miei progetti, meno figo come pezzi motore, ma per il resto ci siamo.
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

circa gli ammortizzatori..... e quindi?? che soluzione pensi di utilizzare?
Puoi sempre realizzare una capriata che abbraccia il telaio e quindi li poi ci fissi il mono che andresti a fulcrare sul tratto di telaio dove starebbe il serbatoio originale. Ci sono svariati esempio in giro. Oppure se vuoi farlo con un leveraggio progressivo, metti il mono dentro la culla sempre fissato dove stava il serbatoio e con il leveraggio dall'altro lato e poi due braccetti che lo spingono dalla slitta.
Se montavi ruote piccole, potevi montarlo e fissarlo piuttosto verticale sempre diretto tra la slitta e il telaio, con la ruota piccola ti si crea lo spazio.
Eventuale soluzione un po "esotica" è di realizzare una sorta di anello nel telaio del Bravo in modo da far attraversare il mono e montarlo diretto sulla barra di rinforzo.
Penso che di soluzioni ce ne sono infinite.... la discriminante è la voglia di sbattersi, i mezzi per farlo e sopratutto la voglia di snaturare il telaio

Opzione B sugli ammortizzatori, o trovi degli ammo doppi, o monti quelli cinesi tipo Ohlins, oppure trovi qualche moto che li montava (tipo vecchie moto anni 80) oppure cerchi nel mondo degli scooter cosa si trova.
Non ricordo da quanto sono di lunghezza, ma ho una coppia di ammortizzatori da scooterone ... se dovessero interessarti. Sicuramente uno straccio di idraulica dentro la hanno e la molla è abbastanza dura per il peso di uno scooterone, quindi abbondantemente sufficente per un uso crossistico.
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

Dopo un pò di tempo eccomi con qualche aggiornamento sul progetto, i lavori procedono.
Ho finito di saldare la barra di rinforzo al telaio e ho recuperato un pò di parti per la ciclistica:
-Ruote 19/16 pit bike (perdonatemi ma non ho foto sottomano, quella posteriore è stata spedita al ragazzo che mi fa la slitta ibrida, quella anteriore per ora è ancora imballata nella scatola)
-Ammortizzatori 360mm con idraulica seria e completamente regolabili (estensione, precarico, compressione e ritorno)
Screenshot_20220729-141156_Instagram.png
-Forcelle 700mm derivazione pit bike adatti alla piastra 45/48, idrauliche e regolabili nella compressione e ritorno
20220729_132852.jpg
-Pedane cross inox dbr (che salderò successivamente, quando avrò almeno il telaio assemblato)
-Varie altre minuterie, dischi freno, pinza posteriore, riser manubrio, cusinetti, protezioni forcella, perni ruota, tendicatena..

Per i prossimi lavori:
-Montando al posteriore una 90/100 r16 e avendo degli ammortizzatori tozzi mi trovo obbligato a portare in fuori di qualche cm gli attacchi ammortizzatori del telaio, altrimenti la ruota non passa. Qui pensavo di rimuovere completamente quelli originali e rifare un perno passante da saldare con foro m12, così dovrei rimediare alla lunghezza aggiuntiva con un filetto più grande. Avevo pensato semplicemente di spessorare gli attacchi originali ma la mia paura è che aumentando la leva prendendo qualche salto pesante andrei a piegarli.
-Una volta che avrò sottomano la slitta, farò un montaggio provvisorio di tutta la ciclistica in modo da proseguire con la saldatura degli attacchi dei radiatori in modo che non interferiscano con lo sterzo (e le ginocchia :D ) e saldare le pedane. Una volta finite le saldature posso procedere a sabbiare il telaio e a verniciarlo. Meglio la classica bicomponente o a polvere?
-Lavori sul motore per ora sono fermi. Mancano i carter; appena li ho sottomano penserò a corredare il blocco di accensione, alimentazione e trasmissione. (il gt è già stato lappato con pistone in tolleranza e minuteria nuova, albero paraoli e cuscinetti ci sono)
-C'è da pensare alla marmitta e a che giro fargli fare, ma questo sarà una delle ultime cose da fare.
-Per il discorso serbatoio/airbox, mi sto ancora scervellando. Sarebbe figo realizzare un serbatoio su misura nella metà anteriore del telaio e nella posteriore l'airbox; ciò che mi preoccupa non è tanto il serbatoio ma la posizione dell'airbox e la distanza dal carburatore. Sarebbe bello utilizzare un collettore delle classiche moto enduro/cross ma non avendo sottomano gli ingombri del motore e della slitta (oltre che allo spazio tra slitta e telaio) è ancora presto.
-Posizione batteria, pompa elettrica e tubi radiatori.. tutte queste cose verranno poi alla fine.
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

19/16, mi sembrano piuttosto grosse.... seguirò con curiosità.
Circa gli ammortizzatori, alla fine sono i tipo Ohlins di cui ti parlavo. Non vorrei deluderti, ma oltre al precarico e estensione, non hanno come regolazioni. Il serbatoio è finto e anche la regolazione sul serbatoio lo è.... però nel complesso non sono male

Per il far uscire gli ammortizzatori, per farci passare la gomma, posso dirti che anche li di sistemi ce ne sono tanti.
Intanto l'occhiello da quanto è... 10 o 12? Poi puoi sempre montare sul telaio, un tubo di maggior diametro con dentro la barra filettata per gli ammortizzatori, così hai anche la resistenza necessaria sul salti.... o meglio ancora, ricavare tutto da un tornitore.
Se proprio non ti basta, puoi sempre saldare un triangolino (o due) di rinforzo tra il pezzo sporgente e il telaio.

Per la vericiatura, se non vuoi cose incredibili come colori e sopratutto monocolore, ti consiglio quella a polvere. Più veloce da fare, più economica e meno sbattimenti

Per gli altri lavori, collettore, marmitta, pompa, batteria.... ecc, prima fai un passo alla volta che, come ti scrivevo precedentemente, rischi che poi i pezzi non stanno assieme e devi tornare indietro (come successo a me)
Avatar utente
Lucaldixon
Membro triciclo
Messaggi: 197
Iscritto il: mer dic 23, 2020 12:40 pm
Ha ringraziato: 10 volte
Sei stato  ringraziato: 16 volte
Contatta:

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da Lucaldixon »

prontolino ha scritto: ven lug 29, 2022 9:25 pm 19/16, mi sembrano piuttosto grosse.... seguirò con curiosità.
Nel caso l'anteriore sia troppo grosso opterò per una 17"
Circa gli ammortizzatori, alla fine sono i tipo Ohlins di cui ti parlavo. Non vorrei deluderti, ma oltre al precarico e estensione, non hanno come regolazioni. Il serbatoio è finto e anche la regolazione sul serbatoio lo è.... però nel complesso non sono male
Non proprio come quelli che si trovano su ebay/aliexpress, li ho presi da un sito tedesco e anche cambiando la regolazione sul serbatoio si sentono bene i click (inoltre comprimendo l'ammortizzatore si sente il rumore di olio) il che mi fa sperare che siano un gradino sopra a quelli cinesi :badgrin: l'importante è che siano belli robusti e facciano bene il loro lavoro

Per il far uscire gli ammortizzatori, per farci passare la gomma, posso dirti che anche li di sistemi ce ne sono tanti.
Intanto l'occhiello da quanto è... 10 o 12? Poi puoi sempre montare sul telaio, un tubo di maggior diametro con dentro la barra filettata per gli ammortizzatori, così hai anche la resistenza necessaria sul salti.... o meglio ancora, ricavare tutto da un tornitore.
Se proprio non ti basta, puoi sempre saldare un triangolino (o due) di rinforzo tra il pezzo sporgente e il telaio.
Occhielli sia da 12 che da 10, intercambiabili; proprio per questo stavo valutando di mettere la filettatura maggiorata e andare sul sicuro, già che sono in ballo col lavoro

Per la vericiatura, se non vuoi cose incredibili come colori e sopratutto monocolore, ti consiglio quella a polvere. Più veloce da fare, più economica e meno sbattimenti
Stavo valutando anche io quella a polvere perchè costa meno ma sinceramente non l'ho mai fatta fare, non so a livello di resistenza a graffi e altro com'è

Per gli altri lavori, collettore, marmitta, pompa, batteria.... ecc, prima fai un passo alla volta che, come ti scrivevo precedentemente, rischi che poi i pezzi non stanno assieme e devi tornare indietro (come successo a me)
Si quelli per ora sono la luce in fondo al tunnel, ora sono ancora nel buio pesto come si dice :D per ora ho solo buttato giù due idee per avere grosso modo un prospetto generale di quello che manca; tanto per finirlo mi servirà ancora 1 annetto buono, se non di più
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

La verniciatura a polvere, viene bene e sopratutto è molto resistente proprio ai graffi, abrasioni e sopratutto sassolini.
Dove vado io a farla, a suo tempo, spesso vedevo appesi i telaio della Benelli tanto, proprio per quel motivo.
Pure sul kart, quando avevo riverniciato il telaio del 125, con i sassolini, il tubo anteriore si era rovinato presto.... quello che ho ancora oggi, invece, verniciato a polvere dalla casa, non ha un graffio.
L'unico problema che ho, è che fanno solo colori RAL e sinceramente non li hanno neanche tutti...
DVD
Membro triciclo
Messaggi: 52
Iscritto il: mar set 12, 2006 10:20 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da DVD »

Ciao visto che lo devi usare su sterrato e visto la potenza del motore userei un cerchio almeno da 17 davanti e 16 dietro cosi ci monta la gomma dell'80ino da cross. C'è un motivo se le moto da cross hanno 21 davanti e 19 dietro: prova a prendere una buca o un sasso con un cerchio da 10, ti ribalti sicuro, mentre con un cerchio grosso ci passi sopra tranquillo.
Il cerchio davanti non credo che sia un grosso problema, se hai gia un 19 usa quello se no ne prenderei uno da pit bike da 17 che con 50 euro lo poerti a casa completo.
Quello posteriore dipende che trasmissione e che culla monti, io ho un cerchio ibrido con canale del KX80 da 16 a 28 raggi col mozzo centrale derivato da un cerchio originale anteriore del ciao con dei raggi di una moto d'epoca, un casino ma è fatto apposta per la gomma da cross e entra nella slitta larga 100mm. Se usi una slitta più larga o un forcelllone da moto puoi mettergli direttamente un cerchio da moto.
Quindi che carter e slitta monterai??
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

DVD, mi spieghi meglio il discorso della modifica del cerchio dietro?
Come hai fatto a montare poi il perno che esce dal mozzo originale.... e per il freno, un disco?
DVD
Membro triciclo
Messaggi: 52
Iscritto il: mar set 12, 2006 10:20 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da DVD »

prontolino ha scritto: dom ago 07, 2022 3:18 pm DVD, mi spieghi meglio il discorso della modifica del cerchio dietro?
Come hai fatto a montare poi il perno che esce dal mozzo originale.... e per il freno, un disco?
E' un cerchio che va utilizzato con la trasmissione ibrida DBR con finale a catena, non va bene con il mozzo tipo originale.
Il mozzo centrale l'ho preso da un cerchio anteriore del ciao, il cerchio esterno è di un KX85 e i raggi sono di qualche moto d'epoca lunghi 140mm, un bel orgione di pezzi :badgrin:
Cerchio bravo (1).jpg
Cerchio bravo (2).jpg
Cerchio bravo (3).jpg
Avatar utente
prontolino
Moderatore
Messaggi: 3790
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Ha ringraziato: 32 volte
Sei stato  ringraziato: 159 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da prontolino »

Fantastico.... questi sono i lavori che piacciono a me!!!
Complimenti per tutta la lavorazione, ma come mai questo sbattimento?? un mozzo Pit, già aveva quello che volevi ad un prezzo forse anche basso.
indubbiamente questo è la domanda che mi girano sempre a me quando mi sbatto a fare lavori simili che con poco avrei potuto comprarli già fatti
DVD
Membro triciclo
Messaggi: 52
Iscritto il: mar set 12, 2006 10:20 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 5 volte

Re: Progetto Piaggio Bravo h2o

Messaggio da leggere da DVD »

Perchè il mozzo da pit bike è più largo e non ci sta nella slitta larga 100mm.
Comunque il lavoro sul mozzo l'aveva fatto DBR, io ho assemblato il resto.
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 47 ospiti