corretto funzionamento puntine

In questa cartella le discussioni riguardano la ciclistica e gli interventi estetici per Ciao e moped affini
Rispondi
Avatar utente
gabryvespa
Membro triciclo
Messaggi: 68
Iscritto il: mer set 24, 2008 7:55 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 0

corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da gabryvespa »

Ciao a tutti, scrivo perché dopo aver letto la "guida" su come funzionino le puntine del ciao mi sono cadute le palle.......senza offesa per chi la scritta ma non serve a un benemerito c...o :doubt:
Quindi chiedo ai massimi esperti del CCC (e non al primo bimbo minchia che passa) se potevano gentilmente spiegarmi come funzionano, perché, come faccio a regolarle al meglio, e cosa vuol dire che per regolarle devo sentire il motore.....
GRAZIE MILLE !!!
w il ciao.........e......
Avatar utente
er ciao 46
Membro 50cc
Messaggi: 610
Iscritto il: dom apr 13, 2008 8:56 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 3 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da er ciao 46 »

ciao, non agitiamoci...non ce n' è bisogno ...allora:
dove alloggiano le puntine c'è anche un solenoide;ovvero un filo di rame avvolto su un pezzo di ferro a lamierini sovrapposti , un condensatore , le puntine , ed il cavo che porta l' impulso alla bobina che innalzerà il voltaggio...Il volano muovendosi genera un campo magnetico variabile che *eccita* il solenoide che converte il campo magnetico in energia elettrica ( come la dinamo di una bici) la corrente carica il condensatore, le puntine praticamente fungono da interruttore( detta molto semplicemente) quando queste si aprono staccano il tutto da massa e la corrente accumulata nel condensatore viene scaricata nel filo che andrà dalla bobina, l' apertura delle puntine coincide con i tempi di carica e scarica del condensatore, nulla a che vedere con l' anticipo( che nel caso nostro è fisso) in base a quanta corrente scarica il condensatore nella bobina avremo una scintilla più o meno duratura ( sempre i millisecondi),o più o meno grande(volt e ampere). ogni cilindro ( teoricamente) vuole un suo tipo di scintilla e per regolarle usi uno spessimetro mettendole in posizione a volano montato e fagiolo di gomma smontato in linea con le puntine.
spero di averti chiarito qualche dubbio...saluti luca! :D
Chèl che mia màsa... ingrasa!!!!" :D
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 11206
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 114 volte
Sei stato  ringraziato: 435 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Caro Gabryvespa,
Prima di risponderti ho riletto la guida......effettivamente non ti si può dare torto ma resta il fatto che devi usare un tono garbato e tranquillo.....

Naturalmente questa é la mia impressione leggendo e potrebbe essere sbagliata......

....comunque grazie per averci segnalato il problema....

Ora,
Regolazione contatti platinati (puntine)

Con motore nel telaio- per comodità togliere il gruppo frizione o variatore a seconda dei casi, si può fare anche con frizzione\variatore montati ma diventa più difficile..potete farlo dopo quando vi sarete impratichiti e accorcia i tempi di lavoro perché si può subito riaccendere il mezzo per un controllo.
Rimuovete il tappo in gomma nera del foro di ispezione nel volano....se non lo vedete fate ruotare il volano.....la piaggio ha progettato l'apertura sul telaio e il posizionamento del foro del volano perché coincidano prorio nel momento in cui i contatti platinati si aprono con un margine di spostamento che permette di osservarne l'apertura e chiusura.
Posizionate bene il mezzo e illuminate la zona, con piccoli movimenti del volano noterete il movimento dei contatti.
Fatta pratica con il movimento sarà facile capire la posizione che dà la massima apertura.
Armatevi di uno spessimetro o dei materiali diversi dei quali conoscete l'esatto spessore, per esempio una strisciolina di guarnizione di base in alluminio della Piaggio misura 0,2, con due guarnizione avrete lo spessore standard da 0,4....ecc
Un cacciaviti serve per la vite di sostegno del gruppo puntine situata sul foro asolato, un altro, se volete, é previsto per essere infilato nel foro triangolare dei carter e, facendo perno nell'apposita feritoia nel telaio dei contatti , potete ettenere spostamenti nell'ordine dei decimi di millimetro.
Questa é la prassi ma poi ogniuno trova il suo metodo ideale......lo spazio é poco e non tutti hanno attrezzatura adeguata...

Prima verifichiamo lo stato di partenza, trovata la posizione di massima apertura misuriamola con lo spessimetro o la nostra guarnizione\lametta\carta\ecc....se rileviamo una distanza di 0.2\0.3 (decimi di millimetro) abbiamo un dato inferiore a quello che prevede la casa per il corretto funzionamento del sistema di accensione, motore pigro, non raggiunge la massima potenza.
Con un po' di pratica riuscirete a veder subito se siete stretti o larghi.....(stretti scarso rendimento, larghi perde colpi, non regge bene regimi bassi al minimo e difficoltà di avviamento)
Prima di modificare l'apertura analiziamo i contatti, aiutandoci con un cacciaviti, appogiamoci alla base del contatto inferiore....sulla parte in m etallo lucido....e,contrastando la molla di richiamo, abbasiamo aprendo i contatti.
I due contatti devono essere paralleli, le superfici lisce, non devono esserci fori o picchi che altrimenti sfalsano completamente le misure facendovi impazzire.
Se un contatto presenta un picco\rilievo e l'altro un foro\avvallamento significa che il condensatore non sta lavorando bene, sostituitelo (smontaggio motore dal telaio), accade perché ad ogni allontanamento dei contatti si genera un arco voltaico che deteriora\fonde il platino.
(I contatti sono sempre chiusi, la scintilla scocca quando si aprono)
Possiamo rimediare alle irregolarità delle superfici platinate facendo scorrere della tela abrasiva, sempre che ne valga la pena....a volte la parte platinata é talmente usurata da raggiungerela parte in metallo che serve da ancoraggio sul sistema a puntine....

Regolazione: svitamio la vite a taglio quel poco che serve a liberare i contatti , infiliamo un cacciavite nella apposita fessura tiangolare (o sistemi diversi) e allarghiamo i contatti tanto da poterci infilare lo spessimetro o poter raggiungere la misura desiderata.
Serriamo la vite (non esagerate altrimenti la vite crea un segno dove tornerà ad ogni regolazione anche se diversa), facciamo fare un giro al volano e ricontrolliamo il risultato infilandoci lo spessimetro.

Attenzione il gruppo puntine non sta sempre aderente alla camma....ve ne accorgete perché una volta serrata la vite, a controllo, avrete una misura inferiore a quella dello spessimetro....
Cercate di lavorare tenendo tutto il gruppo verso " l'alto", in questo modo fulcrando sul perno garantirete il contatto sulla camma...

All'aumento della distanza delle punte platinate corrisponde un anticipo di accnsione....la scintilla scocca prima...rendendo il motore reattivo.
Si può aumentare la distanza fino a 0.7 su impianti di buona qualità e condensatori con le palle.
Giocate su queste misure per cambiare il comportamento del motore.
Trattandosi di motori che non sono mai molto compressi si ottengono migliorie notevoli aumentando la distanza (anticipando) delle puntine platinate.
Se invece abbiamo teste molto compresse o ci accorgiamo che dobbiamo ingrassare tanto da perdereprestazioni per far girare bene il motore...meglio stringere...(ritardare).

A motore smontato non e necessario che ci sia il volano, merito della camma di comando delle puntine indipendente.
Quindi con camma inserita insieme alla chiavetta\mezzaluna ruotiamo l'albero motore fino a che la parte di massima alzata corrisponde con la zona di contatto del piedino\tacco in bachilite del meccanismo delle puntine platinate.
In linea di massima corrisponde all' incontro tra chiavetta\mezzaluna e piedino....comunque visibile ad occhio nudo.....

Stessa procedura......spessore, cacciavite e via fino ad avere la misura desiderata.

UN IMPIANTO EFFICENTE GENERA CORRENTE SUL FILO DI ALIMENTAZIONE DELLA BOBINA AD ALTA TENSIONE ANCHE CON MEZZO GIRO A MANO.
RICORDATE MEZZO O UNGIRO DIVOLANO E CONTEMPORANEAMENTE SFREGATE IL FILO A MASSA SUL CARTER.
FATE IL TEST SENZA IL GOMMINO DEL VOLANO, SE AVETE UNA BUONA SCINTILLA SFREGANDO IL FILO DI ALIMENTAZIONE MA É VISIBILE O SENTITE IL RUMORE DI SCINTILLA TRA LE PUNTINE PLATINATE, SOSTITUITE SUBITO IL CONDENSATORE ALTRIMENTI PERDETE LA GARA.......A PIEDI :badgrin:

Che dite può andare....resto a disposizione....
Ps che due maroni scrivere sta roba.....spero che serva a qualcosa.....domani gli do una riletta ed ev3ntualmente la aggiorno\correggo.
Ciao
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
Sima
Expert
Messaggi: 3923
Iscritto il: dom lug 16, 2006 8:19 pm
Ha ringraziato: 13 volte
Sei stato  ringraziato: 28 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da Sima »

Io proporrei di convertire il messaggio in guida, fantastico grande Raffaello! :wink:
Avatar utente
gabryvespa
Membro triciclo
Messaggi: 68
Iscritto il: mer set 24, 2008 7:55 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 0

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da gabryvespa »

Ciao Raffaello,
grazie mille per la spiegazione semplice e concisa e mi scuso ancora per la mia incazzatura ma leggendo la guida e non capendoci niente mi è tornato in mente il perché l'Italia è in questa situazione.... a causa di un popolo che ad ogni cosa che gli mettevano in bocca andava bene accontentandosi di avere lo stipendio non pensando al futuro della nazione.... quindi non guardando le cose con occhio critico...ma non siamo qui per far politica.... quindi ti ringrazio ancora e anche al ragazzo che ha scritto sopra di te, chiedendoti se era possibile approfondire ulteriormente il problema regolazione puntine poiche molto importante per una buona funzionalità sia di motori elaborati che non.
GRAZIE MILLE
w il ciao.........e......
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 11206
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 114 volte
Sei stato  ringraziato: 435 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Restringi il campo....dimmi che dubbi hai così evito di dilungarmi troppo.
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
Zippo
Moderatore
Messaggi: 5563
Iscritto il: lun lug 28, 2008 11:15 pm
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 118 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da Zippo »

Mi son permesso di mettere in evidenza l'argomento, che merita sempre e comunque di essere approfondito... anche solo per l'impegno profuso dal sempre puntuale raffaello ;)
Avatar utente
gabryvespa
Membro triciclo
Messaggi: 68
Iscritto il: mer set 24, 2008 7:55 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 0

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da gabryvespa »

Ciao a tutti, per capire il mio dubbio sull'argomento faccio questo esempio. Il mio ciao monta un cilindro pinasco 65 cc con testa abbassata della olympia, albero anticipato 10-5, carburatore 13 pari e marmitta polini top one.... la scintilla la fa la candela ma come faccio a capire se è troppo debole o se è in eccesso ???
Grazie mille per la pazienza.
w il ciao.........e......
Avatar utente
RAFFAELLO
Moderatore
Messaggi: 11206
Iscritto il: dom set 18, 2005 10:49 pm
Località: Padova
Ha ringraziato: 114 volte
Sei stato  ringraziato: 435 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da RAFFAELLO »

Se fosse debole non va in moto viste le avverse condizioni "atmosferiche" che ci sono in un motore.....se é troppo forte buon per tè....
Ti consiglio di aumentare o dimiminuire la distanza dei contatti platinati verificando con delle prove il risultato migliore.
Le parole volano via come foglie al vento, i risultati restano.....

Occhio ragazzi, la rete non è legge o regola sicura, fate come San Tommaso....ficcateci il naso.
Avatar utente
gabryvespa
Membro triciclo
Messaggi: 68
Iscritto il: mer set 24, 2008 7:55 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Sei stato  ringraziato: 0

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da gabryvespa »

Ciao raffaello, quindi mi stai dicendo che non esiste un particolare metodo per regolare le puntine ma bisogna andare a tentativi. Grazie mille mi avete risolto un dubbio esistenziale !!!
w il ciao.........e......
Avatar utente
ProSecco
Membro 50cc
Messaggi: 291
Iscritto il: sab lug 27, 2013 10:29 am
Ha ringraziato: 4 volte
Sei stato  ringraziato: 4 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da ProSecco »

Diciamo che come per la carburazione puoi fare una stima e poi devi andare a tentativi
Ric
Membro triciclo
Messaggi: 1
Iscritto il: lun ott 10, 2016 9:17 pm
Ha ringraziato: 0
Sei stato  ringraziato: 0

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da Ric »

Avrei una domanda, io sono in possesso di un si elettronico però a breve monterò dei Carter a puntine per quanto riguarda l'elettronica che modifiche dovrei fare?
Avatar utente
claudio7099
Moderatore
Messaggi: 7680
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Ha ringraziato: 89 volte
Sei stato  ringraziato: 427 volte

Re: corretto funzionamento puntine

Messaggio da leggere da claudio7099 »

devi sostituire tutto .....prendi tutta la parte elettronica ,bobina ,volano ,statore e li sostituisci
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite