Approfondimento Gianelli Fire

Forum riguardante le elaborazioni di Ciao & Affini. È possibile chiedere consigli, comunicare le proprie esperienze e discutere su come elaborare al meglio il vostro Ciao.
Regole del forum
Usa la funzione CERCA prima di aprire nuovi topic.
Sei alle prime armi? Scrivi su PRIMI PASSI

Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi fabius il mer dic 18, 2019 12:04 am

Db killer, collettori bluastri, terminali ovali, sonde lambda, scoppietti in rilascio... A me tutto questo fa cagare: io voglio l'espansione ed il caro vecchio suono del 2 tempi. Che sia un Ciao, la Vespa l' RS 250 o un bel cross poco importa. Per me c'è solo questo. Punto.

Per questo mi esalto come un deficiente ad ogni marmitta che compero. Ma vabbè.

Oggi mi è arrivato il marmittino della Gianelli. Siccome leggendo il forum molti la consigliano, va bene, costa poco ed è omologata, la scelta non è stata difficile. E' fatta bene per un prodotto da 50 euro. Le saldature non sono a casaccio e non ci sono sbavature o porcherie. E' meglio delle polini che ho visto (ok, ok, erano per Vespa, ma la qualità costruttiva non era eccelsa).

A parte il sound che non ho ancora sentito ed il lato estetico, parto dal presupposto che uno comperi un'espansione per migliorare le prestazioni del motore. Oggi tolta dalla scatola mi son preso la briga di misurarla prima che sia bella sporca di polvere impiastricciata dall'olio bruciato.

Ho preso un fil di ferro e del nastro adesivo.Ho steso il filo sopra all'espansione piegandolo in modo che ne seguisse la forma rimanendo però sempre bene sulla metà del tubo. A questo punto ho indentato con una tenaglia i punto dove finivano e cominciavano le sezioni. Poi ho rimosso il filo, l'ho raddrizzato e misurato.
A prima vista non è un metodo precisissimo, ma credo che l'accuratezza sia comunque buona perchè ho sempre trovato valori che erano in centimetri tondi o metà. Comunque credo che l'errore sia max dell' 1-2%

Ecco un paio di dati:

Distanza mantello del pistone - bordo del collettore nel cilindro: 5 cm
Porzione di collettore sporgente dal cilindro: 1,4cm

Collettore Gianelli (tubo): 14,5 cm diam. interno 22,5mm
Diffusore: 50 cm diam. max esterno 77mm (quindi ca. 75mm interno)
Controcono: 17,5 cm; lunghezza teorica (fino alla punta immaginaria del cono) 21 cm
Spillo: 16,5 cm diam. esterno 18mm (ca. 16mm int)
Silenziatore: 13,5 cm diam. interno 18mm

Ora... questi son solo numeri. Credo che il dato più interessante da ricavare sia la lunghezza totale dell'espansione, cioè dal pistone fino a metà del controcono. Cioè: 5-1,4+14,5+50+21/2= 78,6 cm
ovvero per comodità 0,79 m

La formula che da Facchinelli per ricavare la lunghezza dell'espansione è questa:

Lunghezza in m = (gradi fase di scarico x 520 ) : (regime di rotazione x 12)

Con questo dato si può indicativamente calcolare in base alla fasatura di scarico del cilindro il regime di massima potenza con questa marmitta. Oppure, viceversa, che fasatura è necessaria per ottenere un dato regime di potenza massima con questa marmitta.

Regime di potenza max: (fasatura di scarico x 520) : (0,79 x 12)
esempio: (160° x 520) : (0,79 x12) = 8770 rpm

Fasatura di scarico: (0,79 x regime di rotazione x 12 ) : 520
esempio: (0,79 x 8000 x 12) : 520 = 145°


In sostanza se i calcoli son corretti pare che quest'espansione sia concepita per lavorare con fasi moooooolto basse.

Personalmente non ho mai usato queste formule nè per costruire un'espansione nè al rovescio per calcolare regimi e fasature. E non so quanto possano essere accurate. Ma è un discorso interessante e voglio vedere dove mi porteranno col prossimo motore.
fabius
 
Membro triciclo
 
Iscritto il: mar set 22, 2015 3:39 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Ringraziato: 0 volta

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi prontolino il mer dic 18, 2019 9:34 am

Interessante discorso....
Sto lavorando proprio adesso sullo scarico del mio CBA da monfa e anche io ho voluto iniziare prendendo un paio di misure delle mamritte che ho in casa per questi motori. (ho volutamente tralasciato quelle da scooter o altri mezzi di piccola cilindrata perchè per motori differenti.
Alla fine, per semplificarmi la vita, ho tralasciato il discorso del collettore sul cilindro in quanto fisso per tutti gli eventuali scarichi e ho misurato il solo scarico (con un metodo simile al tuo)
Il risultato è che :
Fire a me dava 13 cm di tubo e 66 di espansione (tot 79)
Simonini lunga 28 di tubo e 63 di espansione (tot 91)
Leovinci a serpentone 26.5 di tubo e 67 di espansione. (tot 93.5)
Simonini a serpentone (mi sono dimenticato di averla in casa per misurarla)

Alla fine, anche confrontandolo con quello che mi diceva un ragazzo che ha fatto un Si da cross ... e cioè che un programma di calcolo gli dava uno scarico lunghissiomo, ho deciso di prendere per buona una lunghezza di 90 cm totali
Poichè per realizzare il mio scarico, sono partito dalla Leovinci, con un sapiente lavoro di taglia e cuci, ho deciso di accorciare il tratto cilindrico spostando il tratto divergente dell'espansione prima e di allungare il controcono rendendolo meno angolato. La pancia in mezzo mi è servita solo per portare a misura lo scarico totale.
Logicamente sono tutte mie idee che poi devono essere suffragate dai fatti e dalle prove, ma questo per dirti che secondo me la Fire è uno scarico corto che teoricamente dovrebbe dare il meglio agli alti regimi....
Sarebbe da avere una Fire da sacrificare mettendogli un tratto cilindrico tra il cono e controcono, per allungarla di qualche cm (5 - 6 ) e vedere cosa e come cambia.

Altri che hanno fatto prove o esperimenti ??
Avatar utente
prontolino
 
Membro 100cc
 
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Località: Spiaggia di Velluto
Ha ringraziato: 6 volte
Ringraziato: 92 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi fabius il mer dic 18, 2019 11:43 am

Già... la Gianelli o fasature basse o giri altissimi. Poi le formule son da prendere un po' con le pinze perchè le variabili sono molte e la formula è solo un "modello" teorico. Ne ho trovate di leggermente diverse. Alcune hanno il coefficiente (che sarebbe la velocità del suono alla temperatura dei gas di scaico) che è 500, che fa scendere un po' il tutto. Altre hanno altri valori ancora.
Comunque la mia ipotesi è che sia un'espansione pensata per essere montata su un ciao originale; con quelle fasature poi ha senso e lo fa girare allegro.

Le misure che abbiam rilevato son praticamente più o meno le stesse, eccetto che le formule generalmente calcolano la lunghezza come la distanza dal pistone alla metà del controcono. E non la metà fisica, ma la metà teorica, quindi facendo finta che il controcono prosegua fino a chiudersi in quello che poi è già il primo tratto del terminale. E' un po' una rottura, perchè devi disegnartelo. Invece il tratto nel cilindro uno può anche dire che più o meno è uguale per tutti i cilindri ed aggiungere 3,5 cm forfettari...
Comunque la tua idea di prolungare il tratto centrale dell'espansione invece di arrivare subito al controcono sarebbe davvero buona. Permetterebbe fasi di scarico più ampie con regimi meno alti, che è quel che generalmente si trova su motori più prestanti di questo.
fabius
 
Membro triciclo
 
Iscritto il: mar set 22, 2015 3:39 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Ringraziato: 0 volta

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi Rallydriver il mer dic 18, 2019 12:19 pm

Argomento molto affascinante...poi io amo la marmitta in se!!
Se si parla di fire io ho sia la versione da 22 che la Gemella Malossi da 27.
È difficile capirne l'indole perché il tutto è in funzione del motore a cui la abbini....esempio col 43 dr evo concordo che è uno scarico da alti e quindi dai calcoli va bene definirla corta,s il 50 stock Piaggio è uno scarico principalmente da medi svuotando poco ai bassi ma non regalando tanto in alto.
Sul big deps sinceramente non la definirei da alti e nemmeno medi.... è molto equilibrata e spinge bene anche sui regimi elevati ma di certo non è il suo punto di forza,la trovo molto spalmata.
Quindi il punto è..... con quel motore x che "indole" ha quello scarico?
Avatar utente
Rallydriver
 
Membro 50cc
 
Iscritto il: dom ott 06, 2019 12:13 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Ringraziato: 6 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi fabius il mer dic 18, 2019 4:50 pm

probabilmente se uno andasse a misurare le fasi di scarico dei cilindri che hai citato scoprirebbe un po' il perchè del comportamento diverso...
fabius
 
Membro triciclo
 
Iscritto il: mar set 22, 2015 3:39 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Ringraziato: 0 volta

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi Paga il dom gen 05, 2020 11:52 am

Uè ragazzi qua state andando un pelo troppo nel tecnico eh ????????????????????
Io ho la fire e sinceramente non la sopporto più
Con motore Polini d41, carter e albero originali lavorati, 13/13 e variatore mi sembrava il meglio come qualità/prezzo e infatti rende bene....parlo per uso esclusivo Monferraglia.
Ma vi giuro che dopo 2 monfe le altre le faccio coi tappi nelle orecchie perché mi distrugge letteralmente i timpani. Odio il suono di quella marmitta. Mi piacerebbe sostituire il terminale con uno un pelo lungo (Questione solamente estetica) anche perché il suono da me odiato mi sembra arrivare dal pancione davanti alla candela....un suono orribile!!!!
...correva la fantasia verso la prateria, fra la via Emilia e il West...
Avatar utente
Paga
 
Membro 100cc
 
Iscritto il: dom lug 30, 2006 8:57 pm
Località: Piacenza
Ha ringraziato: 3 volte
Ringraziato: 3 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi claudio7099 il dom gen 05, 2020 12:16 pm

25-30 cm di silenziatore e si attenua e non poco ,io ora ho preso il vizio di rigenerare i silenziatori si con lana di roccia ma anche con uno strato di sughero esterno ,basta poco io uso dei rotoli da 3mm di spessore e aiuta parecchio ,se poi si trova il modo di mettere una mezza curva alla fine che orienti i gas verso il basso aiuta ancora la percezione del suono...........provate a sentire una marmitta polini per scooter con i nuovi silenziatori neri da 30cm e vi accorgerete della differenza di suono soprattutto a bassi giri ,oppure le tecnogas sempre con silenziatore lungo ,fateci caso per strada se ne incontrate uno e copierete subito
Avatar utente
claudio7099
 
Membro 125cc
 
Iscritto il: lun lug 06, 2009 7:00 am
Località: torino
Ha ringraziato: 4 volte
Ringraziato: 150 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi prontolino il dom gen 05, 2020 4:15 pm

Approvo pienamente il discorso silenziatore. Per quanto mi piaccia il rumore dei 2T, adoro il tintinnio metallico che produce l'onda di pressione dentro ma non il suono spernacchiante degli scarichi sena silenziatore (come le vecchie moto a 2T che correvano anni fà.
Questo per portare due esempi diametralmente opposti....

Riguardo la Fire, ha un silenziatore ridicolo che non fa come si deve il suo lavoro.... io sulla mia del Ciao ci ho montato uno della Leovince che era il doppio come lunghezza e il suono ha preso un'altra forma. Diventato più cupo, più rispettoso quando si cammina piano ma comunque bello quando si spalanca il gas.

Sullo scarico che sto facendo adesso, avrei il tuto esterno epr fare un silenziatore da 22 (o 25 cm non ricordo bene) ma mi risulta un po lunghetto epr lo spazio che ho a disposizione... ma mi piacerebbe montarlo perchè sono convinto che uscirebbe un bel rumore finale
Avatar utente
prontolino
 
Membro 100cc
 
Iscritto il: mer mag 30, 2012 11:51 am
Località: Spiaggia di Velluto
Ha ringraziato: 6 volte
Ringraziato: 92 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi Rallydriver il dom gen 05, 2020 5:23 pm

Proseguendo fuori tema sulla fire posso dire che nonostante la cilindrata importante è il silenziatore Malossi ha un rumore nella norma paragonato alla media dell'espansioni moped.
Non ho notato un qualcosa di eccessivo....col casco poi ancora meno
Avatar utente
Rallydriver
 
Membro 50cc
 
Iscritto il: dom ott 06, 2019 12:13 pm
Ha ringraziato: 1 volta
Ringraziato: 6 volte

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi fabius il dom gen 05, 2020 9:01 pm

Cacchio... questa non la sapevo, perchè non l'ho ancora montata... non vorrei che facesse troppo casino anche andando piano...
fabius
 
Membro triciclo
 
Iscritto il: mar set 22, 2015 3:39 pm
Ha ringraziato: 2 volte
Ringraziato: 0 volta

Re: Approfondimento Gianelli Fire

Messaggiodi leo89 il lun gen 06, 2020 3:14 pm

Grazie del report,molto interessante, potresti indicare anche la lunghezza dello spillo tra controcono e silenziatore? È abbastanza grosso rispetto al collettore di scarico quindi mi immagino che sia lunghetto...sarebbe da osservare anche se ci sonondifferenze di sezione tra i vari modelli per ciao o si o varia solo la lunghezza
LONG LIVE 2 STROKES
elwood blues ha scritto:Nostra Signora della Santa Accelerazione non ci abbandonare ora!
Avatar utente
leo89
 
Membro 50cc
 
Iscritto il: gio lug 09, 2009 1:50 pm
Località: PERUGIA
Ha ringraziato: 0 volta
Ringraziato: 1 volta

Torna a Elaborazioni Moped

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 0 ospiti






© 2002-2013 ciaocrossclub.it

CiaoCrossClub.it è contro all'uso criminale dei motori in strada. Icone

note legali - privacy - contatti