Fifty Cross Revolution. 75cc


Utente: bianco90

Elaborazione TOP di CiaoCrossClub





















Modello:

Fifty Cross Revolution.

Cilindrata:

75 cc

Kit Gruppo termico:

polini 6001

Carter motore:

originale

Albero motore:

originale

Impianto di alimentazione:

dell'orto phbl 24

Impianto di scarico:

giannelli

Accensione:

elettronica

Trasmissione:

Frizione. rinforzata a dischi multipli in bagno d'olio - Primaria. originale - Finale. 14/44.

Ciclistica:

Al telaio, ripulito del superfluo, è stato aggiunto il raccordo tra sterzo e sella su cui alloggia il nuovo serbatoio. A questo punto il serbatoio precedente ( ricavato nel telaio e accessibile tramite il sottosella ) viene abbandonato per poter montare una sella fissa recuperata da una moto tipo ‘ XR’, sella, che viene interamente ridisegnata, rifoderata e raccordata al codino. Viene eliminato anche il tipico monoammortizzatore con tanto di leveraggi ( del modello top ) per adattare con un adeguata modifica un doppio a gas ( revisionato e tarato per una migliore risposta alle sollecitazioni ). Per essere più fedele agli standard off-road è stato sostituito il cerchio anteriore, originariamente da 16, con uno da 17 di produzione piaggio a cui è stato aggiunto mediante un supporto artigianale il disco freno della ruota precedente . La differenza di raggi ora mantiene circa il rapporto di un comune cross e permette di montare i due diversi pneumatici tassellati, anteriore uno e posteriore l’altro. Inoltre il blocco motore originariamente montato ( G30 ) è stato sostituito con un T4 posizionato circa 6 cm più in alto del precedente, protetto da una culla motore realizzata su misura . ACCORGIMENTI: - Montato manubrio da cross a piega alta. – Aggiunti slitta e passa catena. – Realizzate pedane artigianali in metallo.

Impianto frenante:

originale

Altre informazioni:

PROSSIME POSSIBILI MODIFICHE – sostituzione dell’attuale impianto frenante posteriore ( a tamburo ) con uno a disco.

Styling:

L’aspetto è quello di un cross anni 70 anche se mutato nella linea che non è più così essenziale come quella di un tempo. Codino bianco e parafango nero arrivano direttamente dalla ricambistica off-road mentre le tabelle posteriori, raccordate a codino e telaio, sono state ricavate artigianalmente dal codone di una 600 supersportiva e quella anteriore realizzata in vetroresina. Per quanto riguarda la coloristica, bianco rosso e nero sono i tre colori ricorrenti. Le grafiche, come tutto il resto, realizzate in casa adottano la stessa triade di colori. I cerchi restano in lega, uno bianco e uno nero e sul semi carter frizione è stato ricavato un oblò trasparente che permette di vedere sia campana che olio.

Prestazioni dichiarate:

non dichiarate

Voto: 11111 (13 voti)

Visite:

4244

Data inserimento:

17 Dicembre 2012

   

Altre di bianco90:

bianco90

Vedi...

tuboni 50

   

Elaborazioni Simili:

simone

Vedi...

tuboni 80

david91

Vedi...

tuboni 80

costy

Elaborazione DOC

Vedi...

tuboni 80

marcofifty91

Vedi...

tuboni 75

 

Commenti

Utente

Data

Commento

luca96

17 Dicembre 2012 21:13:47

veramente molto bello

bianco90

17 Dicembre 2012 15:08:06

prontolino
effettivamente devo darti ragione, le pedane non sono proprio arretrate come dovrebbero essere solo l'idea di partenza era di rifare i supporti poi per il momento sono state modificate quelle esistenti ... per il sostegno degli ammortizzatori il tondo usato è pieno e ha un diametro importante sicuramente riconosco che è saldato su una superficie rotonda e che quindi ti dia da pensare però per delle salite e del fettucciato dovrebbe bastare .almeno le prime prove fatte hanno dato esiti abbastanza positivi dico abbastanza proprio perche ci sarebbe ancora um po di lavori da fare non indifferenti ... il pattino c'è ma nelle foto non si vede e per quanto riguarda la catena devi considerare che è sul cavalletto centrale e quindi il forcellone è basso, quando togli il negativo agli ammortizzatori la situazione migliora ... devo dire che comunque se ci fosse montata una corona piu grande sarebbe tutto guadagnato sia come rapporti sia per migliorare questo problema che con la catena che se ne starebbe un poco piu alta rispetto al fulcro del forcellone ...e anche questa è una cosa che metterò nella lista di cose da fare ...
p.s.
grazie per le critiche costruttive che vanno sempre bene.

Denis Batt

17 Dicembre 2012 14:03:31

per me è fantastico voto 5

prontolino

17 Dicembre 2012 11:31:47

Interessante realizzazione....
Due cosucce ti voglio far notare:
1) il forcellone pensa a sostituirlo o a irrigidirlo, come il suo attacco al telaio, li vedo molto esili per un utilizzo un po estremo come il cross
2) cerca di realizzare se non l'hai fatto, un pattino in plastica o teflon per la catela sopra il forcellone..... o meglio ancora vedi se riesci ad abbassare un po il punto di attacco del forcellone sul telaio che risulta essere un pò alto.
3) le pedane non ti restano un po troppo avanzate per un uso crossistico???

A parte queste cose, mi piace come realizzazione.

teus

17 Dicembre 2012 11:20:14

Molto bello, complimenti






© 2002-2013 ciaocrossclub.it

CiaoCrossClub.it è contro all'uso criminale dei motori in strada. Icone

note legali - privacy - contatti